Juventus, Bonucci: "Voglio restare, ma dopo l'inglese studio il catalano"

06 marzo 2017 ore 13:05, Micaela Del Monte
Un punto guadagnato, non due persi. Il pareggio doveva arrivare anche per la Juventus (erano 38 partite di campionato che i bianconeri non tornavano a casa con un solo punto) e per fortuna per Allegri è arrivato proprio nella giornata in cui la Roma è stata sconfitta in casa dal Napoli. 

Juventus, Bonucci: 'Voglio restare, ma dopo l'inglese studio il catalano'
"Eroe" del pomeriggio è stato Leonardo Bonucci che ha risposto alla rete di Zapata con un colpo di testa su sviluppo di una punizione calciata da Dybala. L'1-1 è quindi un risultato che ci può stare visto che i bianconeri volano comunque +8 sulla Roma inseguitrice. Tornando a parlare del protagonista di Udinese-Juventus il difensore di Viterbo si è presentato ai microfoni di Premium Sport parlando del suo gol del suo contratto ma è anche tornato a parlare della sua esclusione dalla partita di Oporto in Champions League: "Sono tornato a segnare e per questo sono contento, ma non mi piace il risultato. Abbiamo abbassato il livello di intensità di gioco ma anche mentale e ne abbiamo risentito parecchio. Si abbiamo guadagnato un punto sulla seconda e forse è la cosa più importante.”– il giocatore ha poi continuato- ”L’importanza di questo gol? Nessuna, io gioco, segno e lotto per la Juventus che è una grande squadra. Per quanto riguarda il gol segnato da Zapata ho sbagliato all'inizio dell’azione, quando non ho accorciato. Poi ho cercato di fare come quando ti insegnano da bambino, di portarlo sull'esterno e di dargli il sinistro che non è il suo piede forte; potevo intervenire diversamente sul rinvio, quando la palla è arrivata a Danilo. Ma bisogna dare del merito anche a Zapata di avere un grande fisico, potenza e un po' di fortuna, la palla è passata in mezzo alle gambe di Buffon. Mi rammarico del fatto che abbiamo concesso troppo, non eravamo al 100%, soprattutto nel primo tempo, è un dispiacere perché, facendo meglio in entrambe le fasi avremmo portato a casa la vittoria, bisogna sempre dare il 100% altrimenti si fatica ed io esco con questa faccia”.

Bonucci poi è tornato a parlare anche di quanto accaduto con Allegri: “C’è stato da parte nostra il miglior modo di gestire la situazione, con quello che è successo e dove avevamo sbagliato, entrambi nel rispetto dell’altro e dell’immagine della Juventus. Io ho pagato con l’esclusione e la multa, ma questo come si è visto dopo il gol dell’1-1 ha fortificato maggiormente il gruppo. Quindi queste non sono soltanto parole, infatti i fatti lo dimostrano.”

Nelle ultime settimane il difensore bianconero è stato al centro di diverse indiscrezioni di calciomercato che lo riguardavano su una sua presunta partenza a fine campionato, Bonucci ha così risposto alla domanda del giornalista: ”Il mio futuro in mano della società?? Io ho firmato un contratto fino al 2021. Sono qui e mi sento importante per la società, non so dove sia il problema. Se avessi voluto andare via avrei sicuramente spinto per andarmene lo scorso anno, quando ho ricevuto delle offerte. Infatti avevo cominciato a studiare inglese. Mi chiede se stavo imparando anche il catalano? Mah, chissà forse….”
caricamento in corso...
caricamento in corso...