Dislessia, è svolta: scoperta una possibile causa anatomica

18 ottobre 2017 ore 12:56, intelligo
Dislessia non fa più paura, i disturbi del neurosviluppo che riguardano la capacità di leggere, scrivere e calcolare sono all'origine di uno studio che disegna una svolta. 
Il gruppo di ricercatori francesi ha scoperto una causa anatomica della dislessia e i risultati della ricerca sono stati pubblicati dalla rivista scientifica Proceedings of the Royal Society. La causa si troverebbe in alcuni recettori visivi che nelle persone normali sono diversi da un occhio all'altro ma non nei dislessici, che hanno recettori identici nei due occhi: questa asimmetria permette al cervello di distinguere le due immagini per scegliere il segnale inviato da ciascun occhio. 
Dislessia, è svolta: scoperta una possibile causa anatomica

Da qui lo studio sulla evidente confusione per il cervello, che crea "immagini specchio" uguali fra le quali non riesce a decidere. Ma l'asimmetria sarebbe necessaria per eliminare le "immagini specchio" e se persistono recettori visivi identici, come nei dislessici, ostacolano una normale lettura.
Attualmente sono circa 700 milioni nel mondo le persone affette dalla dislessia. 

DISLESSIA: 
Come spiega l'Associazione Italiana Dislessia, i DSA sono disturbi del neurosviluppo che riguardano la capacità di leggere, scrivere e calcolare in modo corretto e fluente che si manifestano con l'inizio della scolarizzazione. In base al tipo di difficoltà specifica che comportano, i DSA si dividono in: 
Disturbo specifico della lettura che si manifesta con una difficoltà nella decodifica del testo;
disturbo specifico della scrittura che si manifesta con difficoltà nella competenza ortografica e nella competenza fonografica;
Disturbo specifico della grafia che si manifesta con una difficoltà nell'abilità motoria della scrittura;
Disturbo specifico dell'abilità di numero e di calcolo che si manifesta con una difficoltà nel comprendere e operare con i numeri.

#dislessia #studio #ricerca
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...