Giornata della Vista, cosa curare e come prevenire: i check up gratuiti

12 ottobre 2017 ore 11:29, Micaela Del Monte
Oggi è la Giornata Mondiale della Vista e per l'occasione, come di consueto, dono previste visite gratuite e iniziative per informare sulla prevenzione. La vista è il senso più importante perché permette di raccogliere oltre l’80% delle informazioni che ci giungono dall’ambiente. Ma all'importanza di questo senso non corrisponde assolutamente una prassi sanitaria che consenta alle persone che non accusano problemi di vista di sottoporsi a controlli oculistici con una certa regolarità.

Giornata della Vista, cosa curare e come prevenire: i check up gratuiti
Le stime dell’Organizzazione Mondiale della Sanità sulla cecità impressionano per quantità e distribuzione nelle diverse aree del pianeta: nel mondo sono 39 milioni i ciechi e 246 milioni gli ipovedenti. In Italia i ciechi sono circa 362 mila e oltre un milione gli ipovedenti. Le malattie oculari interessano tutte le età, ma la loro incidenza aumenta considerevolmente dopo i 50 anni. L’allungamento progressivo della vita media, con la conseguente aumentata frequenza di diverse patologie oculari degenerative (come la degenerazione maculare legata all’età e il glaucoma) e la diffusione sempre maggiore del diabete con le gravi complicanze oculari che comporta, hanno messo a duro rischio la salute visiva della popolazione.

MALATTIE OCULARI INFANTILI
La cecità e l’ipovisione dell’infanzia si presentano con una frequenza dello 0,3 per mille nei Paesi industrializzati e sino all’1 per mille in quelli in via di sviluppo. Le patologie che causano ipovisione nel bambino sono patologie retiniche, malattie della cornea, cataratta, glaucoma, patologie globali del bulbo oculare, traumi. Nel 40% dei casi le malattie causa di ipovisione si possono prevenire.

MALATTIE OCULARI DA ADULTO
Provocano la cecità in una percentuale compresa fra il 5 e l’8 per mille e ipovisione con una frequenza molto più alta, strettamente legata all’età (nell’ultrasettantenne incidono per il 20% circa). I problemi oculari più diffusi nell’adulto sono: le degenerazioni maculari (sia le forme a trasmissione genetica, e quindi a esordio precoce, che quelle dell’età matura), la miopia degenerativa, la retinopatia diabetica, il glaucoma cronico semplice, le degenerazioni tapeto-retiniche, il distacco di retina, i traumi (la causa più frequente tra i 15 e i 45 anni).

LA PREVENZIONE
Ci sono tre tipi di prevenzione che possono evitare l'insorgenza di patologie più gravi come appunto la cecità, ma soprattutto permettono di trattarle precocemente. 
La prevenzione primaria: ha lo scopo di impedire che la malattia insorga. Si propone di agire nei confronti dell’ambiente e dell’uomo (sia a livello individuale che collettivo). Si attua sul soggetto sano.

La prevenzione secondaria: si identifica con la diagnosi precoce. Si tratta di accertare la malattia nella fase in cui è ancora priva di sintomi. Può attuarsi a livello individuale o di massa (attraverso screening o check-up medici). Si attua sul soggetto malato che non sa di esserlo.

La prevenzione terziaria: si identifica con la cura e la riabilitazione. Lo scopo è quello di limitare l’impatto della minorazione visiva sull’individuo. Si attua sul soggetto malato che sa di esserlo.

EVENTI GRATUITI
Come detto per questa giornata sono previsti eventi informativi e visite gratuite in tutta Italia. Per vedere regione per regione (o città per città) tutti gli appuntamenti visitare il sito dell'Iniziativa. Ovviamente anche Roma e Milano partecipano queste iniziative, vediamo nel dettaglio cosa offrono le due città:

ROMA
Distribuzione Materiale Informativo
10, 11, 12 ottobre - Piazza S. Maria Liberatrice - dalle 10.00 alle 17.00
Conferenza
Controllo Oculistico Gratuito
10, 11, 12 ottobre - Piazza S. Maria Liberatrice - dalle 10.00 alle 17.00 
Per informazioni: 800068506

MILANO
Distribuzione Materiale Informativo
Corso Venezia angolo Via Palestro
Per informazioni: 02/783000
caricamento in corso...
caricamento in corso...