Addio Asl c'è l'Inps, visite fiscali per malattie in Gazzetta: regole e novità

13 giugno 2017 ore 11:34, intelligo
Le nuove regole sugli accertamenti medico-legali per i dipendenti assenti dal servizio per malattia sono in Gazzetta ufficiale, insieme alle novità che investono l'Inps e le fasce orarie per le visite fiscali nel pubblico e nel privatovolute dalla Riforma della PA. Si tratta dell'articolo 18 decreto legislativo 75/2017. La riforma entrerà in vigore il 22 giugno.
Esisterà un ufficio unico INPS per tutto il territorio nazionale e saranno possibili convenzioni con i medici fiscali. Il rapporto con gli ispettori sanitari sarà disciplinato da accordi sindacali: un decreto ministeriale ne fornirà l’atto di indirizzo (durata, disciplina incompatibilità). Il passaggio è previsto dal 1° settembre: in pratica, viene accentrata presso l’INPS una funzione prima svolta dalle ASL. I controlli sulle certificazioni dei lavoratori sono ancora in capo alle amministrazioni pubbliche interessate.

COME CAMBIA L'INPS - Con l’approvazione del decreto Madia, l’Inps sarebbe l’unico soggetto a cui spetta l’espletamento delle visite fiscali. “Sarebbe molto importante se potessimo anche organizzare meglio, ottimizzare il tempo dei medici” per quanto riguarda il loro lavoro. “Su questo terreno del monitoraggio delle assenze per malattia, posso garantire che nei prossimi mesi il nostro istituto sarà attivo”, aveva detto Boeri.
L’Inps si occuperà anche degli statali oltre che dei privati. 
Nel decreto Madia c’è l’obiettivo di rafforzare l’efficacia degli accertamenti grazie al “cervellone” informatico dell’Inps, che permette di fare verifiche mirate. 
Fino ad oggi per i dipendenti pubblici erano attive le Asl.

REPERIBILITA’ – Il dipendente dovrà farsi trovare in caso di visita fiscale in determinati orari, che saranno stabiliti da apposito decreto del ministero per la Semplificazione e con quello del Lavoro. Quindi, bisogna attendere il provvedimento per conoscere i nuovi orari di reperibilità per i controlli, che saranno validi per i dipendenti del pubblico e del privato su tutto il territorio nazionale. Fino ad ora si trattava di fasce orarie: 4 ore al giorno per il settore privato (dalle 10:00 alle 12:00 e dalle 17:00 alle 19:00); 7 ore per il pubblico (dalle 9:00 alle 13:00 e dalle 15:00 alle 18:00).
Sarò prevista anche una cadenza sistematica e ripetitiva delle assenze dal servizio per malattia. Se il malato debe effettuare visite mediche, prestazioni o accertamenti specialistici vanno documentati s e lo hanno allontanato durante le ore di visita fuscale. L'amministrazione deve essere avvertita, e a sua volta questa darà comunicazione all'INPS.

#asl #inps #visitefiscali
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...