Che fine ha fatto Maria Teresa Ruta?

16 febbraio 2017 ore 10:07, intelligo
Parlando in TV di sua figlia Guendalina – per tutti Guenda – ha detto: ”Io conservo tutto, morirò sepolta. Come quelle cose che si vedono in tv, si accumulatore seriale. Purtroppo ho questo problema, però soprattutto le cose affettive, quindi ho la foto del suo primo giorno d’asilo, ho tutte le sue scarpe con le punte, ho tutù, gli attestati di saggi col pianoforte. Lei si è diplomata Maestro di Conservatorio a 19 anni, due mesi dopo aver dato la maturità classica […] Ho fatto fare a lei, purtroppo, tutto quello che sognavo di fare io”. Eppure, a questa mamma così innamorata della sua creatura non è che sia andata poi così male…
Che fine ha fatto Maria Teresa Ruta?
Maria Teresa Ruta nasce a Torino nell’Aprile del 1960 sotto il segno del Toro. Per i patiti dello zodiaco e per chi crede nell’oroscopo, le previsioni sono ben chiare: chi è nato lo stesso giorno di Maria Teresa sarà detentore di notevole talento e cercherà tutta la vita il porto più sicuro dove riporlo, non avendo pace finché non raggiungerà il giusto riconoscimento rispetto alle proprie capacità e aspirazioni, e un’ottima posizione nella vita… a ben vedere proprio quello che si evince dall’ultima considerazione della Ruta quando in TV ha parlato di sua figlia.
Del resto, Maria Teresa non ha mai fatto mistero di amare fin da piccola il mondo dello spettacolo, e di volervi da sempre entrare a pieno titolo. Chissà, magari quella sua zia omonima da parte di padre, che fu una delle prime annunciatrici della TV, qualche “strascico” in famiglia l’aveva lasciato e la prima ad aggrapparsi fu proprio la nostra Maria Teresa che cominciò vincendo il concorso Miss Muretto di Alassio, gara di bellezza che, soprattutto negli anni ’70 e ’80 era un vero trampolino di lancio per la fama. Non a caso, già nel 1977, l’anno successivo alla sua vittoria, Maria Teresa viaggia di continuo tra Torino e Roma, dove si lancia nei provini e nelle audizioni e dove, suo malgrado, subisce un tentativo stupro in pieno giorno, a Trastevere, nel pomeriggio del 14 agosto, da cui si salva per miracolo. Maria Teresa, però, ha un carattere forte e determinato e, malgrado tutto, continua con la sua voglia di lavorare nello spettacolo. Viene  premiata l’anno successivo, quando comincia a recitare nella compagnia torinese di Carlo Campanini e, contemporaneamente, diviene molto ricercata anche come modella grazie al suo fisico davvero notevole e, allo stesso tempo, molto aggraziato nonostante l’altezza notevole. 

La sua carriera pare decollare quando comincia ad apparire in TV nel ruolo di soubrette in varietà come Signorine grandi firme accanto a Carmen Russo anche lei all’epoca esordiente, o come presentatrice della trasmissione sportiva Caccia al 13 su Rete4, grazie al quale ottiene anche il suo primo Telegatto. Non solo, l’ingresso nel mondo dello sport, sia pure televisivo, le fa conoscere un giovane e rampante cronista sportivo, Amedeo Goria. Pare che il loro sia amore a prima vista, tanto che dopo poco i due si sposano. E’ il 1987, e già l’anno successivo vedrà la luce la prima figlia, Guendalina, seguita nel 1992 da un maschietto, Gian Amedeo.
Il matrimonio appare perfetto sotto tutti i punti di vista e va avanti per parecchi anni mentre Maria Teresa continua ad impegnarsi nella carriera. Dal 1986 al 1991 affianca l’impareggiabile Sandro Ciotti nella conduzione de la Domenica Sportiva, stavolta però non più come presentatrice ma come giornalista professionista, vista l’abilitazione ottenuta. La trasmissione vince ben 4 telegatti e ad essa è legata una simpatica battuta di Ciotti che, sottolineando con garbo e allegria la grande e bella bocca di Maria Teresa, l’annuncia sempre come “il sorriso che non conosce confini”. Nel 1991, la Ruta arriva alla trasmissione sportiva Il Processo del Lunedì, la più nota dell’epoca, come inviata.  Ma la sua attività non si circoscrive comunque solo allo sport, dal 1989 al 1994, è la conduttrice della famosa gara canora di bambini Lo Zecchino d’Oro, mentre nel 1989 conduce il contenitore estivo di Rai1,  Porto Matto.  Con l’avvento degli anni ’90, il suo interesse professionale si rivolge sempre di più ai programmi di intrattenimento, come Giochi senza Frontiere, Uno per tutti, e anche Uno Mattina Estate che conduce insieme a suo marito Amedeo. Tra il 1995 ed il 1996 conduce due edizioni di Sala giochi (nella seconda edizione s'intitolerà Pronto? Sala giochi), programma di giochi telefonici del primo pomeriggio di Rai 1 grazie al quale aumenta di molto la sua popolarità. Dal settembre al dicembre 1996 conduce Unomattina assieme a Ludovico Di Meo.  

Poi, però, nel 1997 lascia la RAI e si trasferisce a Mediaset. Per Canale 5 presenta Vivere bene, per due stagioni e A tu per tu.  Poi nella stagione 2000/2001 sostituisce la Zanicchi alla guida di Ok, il prezzo è giusto. Proprio in quel periodo, però, e più precisamente nel 1999, qualcosa di importante è cambiato nella vita privata di Maria Teresa: improvvisamente uno scandalo travolge il suo matrimonio.  In una sorta di “agguato” organizzato dalle Iene di Italia Uno, Goria viene accusato di aver proposto a una giovane promessa dello spettacolo, Michela Morellato, sesso in cambio di un ruolo in TV.  In proposito vi fu un’inchiesta, e Amedeo Goria scelse un periodo sabatico lontano dalla televisione e dal suo clamore.  L’opinione pubblica rimase piuttosto fredda nei confronti della Morellato che pubblicando parecchie sue foto senza veli, non viene più vista proprio come vittima.  In ogni caso, la storiaccia compromette  il matrimonio di Maria Teresa che nel 2004 arrivò al divorzio. 
Mentre la carriera di Maria Teresa continua su diverse reti TV, che la vedono anche tornare in RAI, dove tra l’altro è una delle concorrenti de L’isola dei famosi, su RAI 2, con la conduzione della Ventura nel 2004, anche la sua vita sentimentale evolve. Dopo la definitiva fine del suo matrimonio con Goria, Maria Teresa resta sola per un po’ prima di incontrare un nuovo principe azzurro. Lui  è Roberto Zappulla, di professione fisioterapista, sardo, amante del sole, tifosissimo del Cagliari. Dopo 10 anni d’amore, i due decidono anche di sposarsi dopo aver vinto un certo ostracismo da parte della figlia di Maria Teresa, che sembrava non vedere di buon occhio questo nuovo matrimonio della mamma.  
Le nozze avvengono in Etiopia, durante un viaggio, nel 2015.
Ultimamente, Maria Teresa si è allontanata dalle scene per essere più vicina a suo marito.

di ANNA PARATORE

#chefinehafatto #mariateresaruta #rai

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...