Ancora meningite, stavolta è a Eboli: ricoverata 44enne. E' grave

16 gennaio 2017 ore 15:00, Luca Lippi
La meningite passa per Eboli, una donna è stata ricoverata d’urgenza in ospedale con i sintomi della patologia che sta preoccupando il Paese da diversi mesi. 
Tutto si consuma ieri (domenica 15 gennaio) quando la donna, dopo aver pranzato con il marito, ha cominciato ad avvertire i primi sintomi, forti giramenti di testa, fitte fortissime alla testa e rigidità alla nuca.
I sintomi devono avere insospettito la 44enne che ha avvertito l’esigenza di approfondire attraverso il web. Dopo una serie di ricerche, ha scoperto che i suoi sintomi erano quelli tipici della meningite. Di qui la corsa al pronto soccorso dell’ospedale “Maria Santissima Addolorata”, dove i medici le hanno confermato i sospetti della 44enne.
Il peggioramento delle condizioni generali della donna sono state repentine, costringendo i sanitari a disporre immediatamente il trasferimento prima in radiologia e poi al reparto malattie infettive.
Le condizioni della donna, al momento non sono suscettibili di nuovi aggiornamenti, se ne deduce che siano stazionarie.
Intanto le stanze del pronto soccorso e la sala Tac sono state isolate in attesa della disinfestazione, mentre i  medici, gli infermieri e i parenti della donna si sottoporranno alla profilassi. 

Ancora meningite, stavolta è a Eboli: ricoverata 44enne. E' grave

Il Prof. Massimo Andreoni, primario malattie infettive al Policlinico Tor Vergata di Roma e Past President SIMIT, Società Italiana di Malattie Infettive e Tropicali, ha spiegato che in Italia non è il momento degli allarmismi per quanto riguarda i casi di meningite. 
Il Prof. Andreoni ha spiegato che, a conti fatti, statisticamente in un anno vi sarebbe la segnalazione di due nuovi casi ogni circa tre giorni. Fra il 2012 e il 2015 si sarebbe registrato infatti solo un lieve incremento dei casi di malattia sistemica da Meningococco in Italia , arrivando a un’incidenza nel 2015 dello 0,32 casi per 100.000 abitanti (un caso per circa 300.000 abitanti).
Per il 2016 (fino al 16 novembre) sono stati invece segnalati 178 casi di malattia sistemica da Meningococco, e ciò farebbe supporre che la quantità di casi non dovrebbe essere molto diversa rispetto a quella registrata negli ultimi anni.
Detto ciò, è importante ricordare che l’incidenza della malattia è maggiore nella fascia di età che va dagli o ai 4 anni, in particolar modo nel primo anno di vita.

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...