Video blitz antimafia, 34 arresti e sequestro record: distrutto clan di Brancaccio

19 luglio 2017 ore 10:32, Andrea Barcariol
Blitz contro il clan mafioso di Brancaccio nel giorno del 25esimo anniversario della morte di Paolo Borsellino e della sua scorta. Sono stati 34 i provvedimenti cautelari emessi e colpiscono uomini e affari del potente clan con beni e aziende sequestrate per un valore complessivo di 60 milioni di euro. Le indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica, partono dalla Sicilia e giungono in Toscana, Lazio, Puglia, Emilia Romagna e Liguria. Il clan di Brancaccio aveva interessi economici sparsi in tutta Italia.

Video blitz antimafia, 34 arresti e sequestro record: distrutto clan di Brancaccio
I poliziotti della Squadra Mobile e i finanzieri del Nucleo di Polizia tributaria di Palermo hanno fatto emergere la capacità di Cosa nostra di condizionare grosse fette della società con minacce, danneggiamenti, estorsione, furti e detenzione illegale di armi.
L’indagine ha permesso di dimostrare il totale controllo, da parte dell’associazione, di un «gruppo imprenditoriale», distribuito su diverse Regioni ma particolarmente radicato in Sicilia e Toscana. Nel corso delle operazioni, la Polizia di Stato e la Guardia di finanza hanno proceduto al sequestro di numerosi veicoli e autoveicoli utilizzati per la commissione dei reati contestati, nonché delle aziende riconducibili agli esponenti mafiosi arrestati. Altra operazione è stata condotta dai Carabinieri del Ros e quelli del Comando Provinciale di Palermo e Trapani che hanno sequestrato al boss Salvatore Riina e ai suoi familiari beni per un valore complessivo di circa 1,5 milioni di euro. Il provvedimento riguarda società, una villa, 38 rapporti bancari.





caricamento in corso...
caricamento in corso...