Bologna capitale dei Big data: qui il Centro meteo europeo (ECMWF)

02 marzo 2017 ore 8:46, Adriano Scianca
Arriva a Bologna il data center del Centro meteo europeo (Ecmwf). Il capoluogo emiliano ha battuto la concorrenza delle inglesi Exeter e Slough (oltre a Reading), di Lussemburgo, della finlandese Espoo e dell'islandese Akureyri per assicurarsi la struttura che finora aveva base a Reading, in Inghilterra. 

Bologna capitale dei Big data: qui il Centro meteo europeo (ECMWF)

La decisione è stata presa ieri dal consiglio dell'istituto e da qui a giugno verranno definiti gli aspetti tecnici dell'accordo di sede che ratificherà l'arrivo a Bologna della struttura. Nell'area dell'ex Manifattura tabacchi, il centro dovrebbe occupare un'area di 9.000 metri quadri, compresa la zona per i supercomputer al piano terra e per gli uffici, con la possibilità di ampliare gli spazi di altri 6.000 metri quadri. “Sono rimasta impressionata dalla qualità di tutte le proposte che abbiamo ricevuto, e ora non vedo l'ora di iniziare le discussioni con il governo italiano. I prossimi mesi consentiranno a tutte le parti in gioco di discutere gli elementi giuridici, finanziari e tecnici della proposta in modo più dettagliato, in vista della prossima sessione del Consiglio degli Stati membri dell'European center medium weather forecast”, ha affermato la direttrice dell'Ecmwf, Florence Rabier. 

In Emilia-Romagna tra l'altro si concentra il 70% della capacità di calcolo nazionale e occupa oltre 1.700 ricercatori nell'ambito dei Big data. Più in generale, l'Emilia-Romagna è la seconda regione in Italia in termini di persone impiegate (oltre 52.000) in attività di ricerca e sviluppo e ha una Rete di alta tecnologia che raggruppa 82 laboratori di ricerca e 14 centri per l'innovazione. A  Bologna è inoltre attivo uno dei due corsi di laurea in Italia nell'ambito della meteorologia.
caricamento in corso...
caricamento in corso...