Copia e incolla fatale: l'ordinanza al contrario sui superalcolici è virale

21 luglio 2017 ore 22:17, intelligo
Nell'epoca del computer può capitare di abusare del copia e incolla. E' quello che deve essere capitato nel comune di Gallese, vicino Viterbo, in occasione di un'ordinanza.  “Il sindaco ordina il consumo di bevande superalcoliche da parte di chiunque” dalle 21 di sabato 22 luglio alle 6 di domenica 23. Per gli astemi pronta un multa tra i 50 e i 500 euro. Una parola sbagliata, ordina invece che vieta, e l’ordinanza  del primo cittadino di Gallese è diventata subito virale strappando più di una risata.

Copia e incolla fatale: l'ordinanza al contrario sui superalcolici è virale
Il provvedimento è stato preso in occasione della manifestazione Summer Mask&Holi, un carnevale estivo con sfilata di carri e gruppi mascherati nel piccolo centro laziale, con l'obiettivo di vietare vendita e la somministrazione di bevande superalcoliche “al fine di tutelare l’incolumità pubblica e di garantire la sicurezza urbana”. Quell’errore di battitura ha stravolto il senso dell’ordinanza 46 e reso obbligatori i brindisi. L’ordinanza è stata pubblicata sull’albo pretorio e  trasmessa a polizia municipale, prefetto e forze di polizia, salvo poi essere (ovviamente) subito corretta. Tempo però che è stato sufficiente affinché girasse sul web, tra like, condivisioni e commenti divertenti degli amanti dei social network.

ORDINANZA
Nel diritto amministrativo italiano l'ordinanza contingibile e urgente (o di necessità e urgenza) è un'ordinanza, ossia un provvedimento amministrativo con il quale sono imposti doveri positivi (di fare o dare) o negativi (di non fare), che può essere emanata da taluni organi della pubblica amministrazione in casi eccezionali di particolare gravità e può comportare anche deroghe all'ordinamento giuridico vigente.

#ordinanza #superalcolici #gallese
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...