Nuova scossa di terremoto sveglia ancora Amatrice: magnitudo 3.2

27 marzo 2017 ore 10:20, intelligo
Ad Amatrice il terremoto colpisce sempre di mattina presto. Precisamente alle ore 4:08, si tratta di una scossa di terremoto di magnitudo 3.2 che ha interessato di nuovo il centro Italia e precisamente la provincia di Rieti. 
Secondo i rilievi della Sala Sismica dell'INGV di Roma, la profondità era di 9 km. 
Mentre solo scosse di terremoto di magnitudo inferiore al 2.0 nella notte nell'Italia centrale. Questa mattina anche l'aquiliano è stato interessato da una scossa 2.4 alle ore 7.16 vicino Montereale e nel maceratese di intensità 2.1, ore 8.16, vicino Fiastra.
Nuova scossa di terremoto sveglia ancora Amatrice: magnitudo 3.2
L'ULTIMA SCOSSA 
Una scossa di magnitudo 3.6 era stata registrata dall'Ingv il 20 marzo alle 6.02 in provincia dell'Aquila, a una profondità di 10 km. I comuni più vicini all'epicentro sono Campotosto, Capitignano, Montereale (Aq) e Amatrice (Ri). Altre tre scosse di magnitudo inferiore eranostate registrate dalla mezzanotte: una di magnitudo 2.6 alle 6.37 in provincia dell'Aquila, e 2.0 alle 6.13 nella stessa zona. Alle 2.49 un terremoto di magnitudo 2.4 era stata registrato tra Norcia (Pg) e Arquata del Tronto (Ap).   

RICOSTRUZIONE
Quanto agli impegni presi dalle istituzioni per la ricostruzione, il sindaco di Amatrice aveva precisato venerdì: "Noi gente di montagna diamo valore alle parole, aspetto che la forza delle parole si trasformi in atti concreti". Pirozzi però si dicevaorgoglioso per l'impegno e la solidarietà che ogni giorno arriva dalla gente comune. "C'è una pensionata di Rignano Flaminio che ha donato un mese della propria pensione. Tre giorni fa mi ha scritto Liliana, una pensionata di 95 anni che ha donato 7 mesi di pensione ad Amatrice. 'Prima che muoio voglio fare questa cosa', mi ha detto. Ecco - conclude Pirozzi - di fronte a questo, non c'è parlamentare che possa eguagliare ciò che ha fatto Liliana per noi".
 
POLEMICHE
Solo venerdìil sindaco di Amatrice Pirozzi aveva sollevato una leggera polemica sui parlamentari europei a Norcia in solidarietà con le popolazioni colpite dal terremoto dicendo: "Qui ad Amatrice purtroppo non abbiamo più niente, ma sarebbe stato un bel momento se fossero venuti a mangiare con cittadini e gente comune nella nostra mensa".
Pi aveva aggiunto: "La solidarietà delle istituzioni europee è una buona cosa ma ad Amatrice noi vediamo soprattutto la grande solidarietà che viene dal popolo italiano: sono orgoglioso della vicinanza che ci mostrano ogni giorno i cittadini da ogni parte dell'Italia. Oggi siamo qui con i nostri amici del Friuli, ieri c'erano cittadini da Rimini".

#Nuovascossa #terremoto #amatrice #mattina
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...