Minzolini si dimette perché "persona seria" e torna al primo amore

28 marzo 2017 ore 21:10, Orietta Giorgio
Dopo averlo annunciato è passato ai fatti: Augusto Minzolini ha presentato le dimissioni da senatore.

Minzolini si dimette perché 'persona seria' e torna al primo amore

Intervistato a "L’aria che tira" (La7), il senatore si Forza Italia, ha spiegato: "Oggi mi sono dimesso. Sono andato stamattina e ho presentato la lettera. Perché sono una persona seria e non prendo lezioni da altri. La lettera l'ho presentata alla Presidenza del Senato".

Il 16 marzo scorso l'aula di palazzo Madama aveva respinto il parere della Giunta per le Immunità favorevole alla sua decadenza, in seguito alla condanna per peculato in via definitiva per l'utilizzo improprio della carta di credito aziendale assegnatagli dalla Rai quando era direttore del Tg1.

Le dimissioni presentate dall'ex direttore del Tg1 dovranno comunque essere approvate o respinte dall'aula del Senato.

Minzolini ha un progetto ben preciso, poco prima che il tribunale di sorveglianza di Roma esaminasse la richiesta di affidamento ai servizi sociali a seguito della condanna a due anni e mezzo di reclusione per peculato continuato, ha rivelato: "Io intendo tornare al mio antico amore, il giornalismo".

Intanto, Carlo Martelli, capogruppo M5S, chiede al Senato: “Minzolini, nonostante sia stato condannato e interdetto dal 12 novembre 2015 continua a percepire soldi pubblici, circa 17mila euro ogni mese. Il presidente Grasso non perda un minuto di più e calendarizzi subito in Aula la votazione sulle dimissioni. Se tutti i partiti che hanno salvato Minzolini dalla decadenza, come il Pd dei renziani, FI, la Lega di Salvini, dovessero respingere le sue dimissioni, dimostreranno ancora una volta la loro volontà di mantenere Minzolini a Palazzo Madama. Sarebbe un secondo sfregio ai cittadini, dopo la plateale non applicazione della legge Severino." 

#augustominzolini #dimissioni #forzaitalia

caricamento in corso...
caricamento in corso...