Abruzzo trema ancora, scossa 3.6 al largo delle coste: continua lo sciame

31 luglio 2017 ore 9:13, Micaela Del Monte
Una forte scossa di terremoto è stata registrata in pieno Adriatico centrale dall'Ingv alle 23.19. La magnitudo è stata di 3.6 ad una profondità di 10 km. Le isole più vicine all'epicentro sono le Tremiti e la remota Palagruza (Croazia). Nessun danno è stato segnalato. 

Abruzzo trema ancora, scossa 3.6 al largo delle coste: continua lo sciame
L'intenso sciame sismico costituito da una decina di scosse è continuato fino a questa mattina. Alcune delle scosse di terremoto, rilevate dall’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia, INGV, sono da considerarsi forti.
Il terremoto più violento ha raggiunto una intensità di magnitudo pari a 4.0, mentre altre scosse hanno raggiunto il livello di magnitudo 3.0. L’epicentro è stato localizzato a circa 70 chilometri dalla costa a profondità comprese tra i 10 e i 30 km.
Il terremoto è stato avvertito dalla popolazione dei comuni dell’Abruzzo più vicini alla costa come Pescara e Vasto.

Questa mattina poi sono tremate anche le isole Eolie con tre scosse registrate dall'INGV, una poco di magnitudo 3.1 sulla costa calabra nord. La più forte è stata l'ultima, avvertita da abitanti e turisti, di magnitudo 3.3 Richter e si è verificata alle 10.05 di stamane a 15 chilometri di profondità, senza causare danni.
La prima è stata registrata alle 5 e 26 (magnitudo 2.1), la seconda alle 9 e 51 (2.9). Le scosse si sono tutte verificate a ovest di Lipari e Salina. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...