Terremoto, trema il Lago di Garda, paura anche Brescia e Verona

05 giugno 2017 ore 9:19, Micaela Del Monte
La terra trema ancora in Italia. Questa volta ad essere colpita è stata la zona dell’Alto Garda, registrato dall'INGV alle 20 e 56 secondi di domenica 4 giugno, con magnitudo 3.6 e ipocentro a una profondità di soli 10 km. La scossa è stata avvertita distintamente dalla popolazione. Tanta è stata la paura su entrambe le sponde, sia quella bresciana sia quella veronese: centinaia di persone sono corse in strada temendo il peggio, spaventate anche dai due forti boati che hanno accompagnato il sisma.

Terremoto, trema il Lago di Garda, paura anche Brescia e Verona
EPICENTRO
- L’epicentro è stato localizzato in mezzo al lago, tra Crero, frazione di Torri del Benaco, e Roina, frazione di Toscolano-Maderno. Decine sono state le chiamate ai vigili del fuoco, ma non si registrano danni a cose o persone. A seguito del sisma, sono stati migliaia i messaggi apparsi su Facebook. Oltre alla zona dell’epicentro, è stato avvertito distintamente — come gli stessi “post” confermano —  anche in Val Sabbia, Valtenesi e in parte del Basso Garda.

PRECEDENTI - Era dall’agosto del 2014 che un terremoto non causava sul Benaco un simile scompiglio, quando, nella stessa zona di quest’ultimo, venne registra una scossa di magnitudo 4.3 a 2,6 chilometri di profondità. Ad essere coinvolta sempre la stessa faglia, quella che scorre davanti alla sponda orientale del lago.

caricamento in corso...
caricamento in corso...