Caso sospetto di meningite a Napoli, il liceo chiude: dopo le analisi la bonifica

07 febbraio 2017 ore 13:12, intelligo
Caso sospetto di meningite a Napoli, il liceo chiude: dopo le analisi la bonifica
Sospetto caso di meningite a Napoli. Un dipendente dell'istituto Tito Lucrezio Caro di via Manzoni, al Vomero, è stato ricoverato all'ospedale Cotugno per malattie infettive. Il dipendente è stato colto da malore e febbre alta in nottata e subito ricoverato. Per motivi precauzionali, il preside ha deciso di chiudere l'istituto e questa mattina i ragazzi sono rimasti a casa. La segreteria della scuola attende il responso delle analisi e notizie sullo stato di salute del paziente prima di procedere ad una eventuale azione di bonifica della scuola.

Meningite
Nei mesi scorsi in Italia, si era diffuso l'allarme per i casi di meningite. Una situazione alimentata anche dalla crescente attenzione dei mass media che invece è stata smentita dal direttore del Dipartimento Malattie Infettive dell’Istituto superiore di sanità (Iss) Gianni Rezza, che ha ricordato come ogni anno nel nostro Paese si registrino in media circa 1.000 casi di infezione da meningite (circa il 10% di chi la contrae non sopravvive).
La vaccinazione è fondamentale, come sottolineato da Ranieri Guerra, direttore generale della prevenzione sanitaria del ministero della Salute, secondo cui «è un grave errore dire che siamo in presenza di un’epidemia di meningite». In media, il 50-60% dei pazienti guarisce completamente, mentre il 30% sopravvive riportando conseguenze anche molto gravi con un costo umano, sociale e sanitario altissimo. 

a.b.
 


 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...