Maturità, senza il 6 in tutte le materie serve la delibera. Tutte le novità

08 aprile 2017 ore 16:26, Andrea Barcariol
Servirà ancora la sufficienza in tutte le materie, condotta compresa, per essere ammessi all'esame di Maturità, ma con una possibile deroga. Il decreto sulla valutazione, uno dei più travagliati, dopo il passaggio parlamentare, torna sul tavolo del Consiglio dei ministri con alcuni dietrofront rispetto alla versione iniziale. E' previsto che possa arrivare a Palazzo Chigi venerdì (dopo essere stato al centro oggi di un pre-consiglio) assieme agli altri 7 decreti attuativi della Buona scuola. Rimarranno anche i voti numerici (e non le lettere all'americana dalla A alla E) nel primo ciclo di istruzione. Se il Governo darà il via libera al testo rivisto in queste settimane, nella nuova Maturità l'ammissione all'esame potrà avvenire anche se si ha una insufficienza a patto però che ci sia una delibera motivata del consiglio di classe.
Le prove Invalsi, che testeranno anche la conoscenza dell'inglese, non saranno incluse nell'esame (neppure in quello di terza media), ma la partecipazione a questo tipo di verifica, che verrà fatta ad aprile o maggio, sarà obbligatoria per gli studenti. Le novità dovrebbero essere adottate il prossimo anno nel primo ciclo di istruzione e in quello successivo (2018-2019) nelle Superiori in modo da avere il tempo per mandare a regime per tutti l'alternanza scuola-lavoro. Per il diritto allo studio è prevista la triplicazione dei fondi, da 10 a 30 milioni; stanziamento di risorse per l'erogazione di borse di studio a favore degli studenti iscritti agli ultimi due anni delle scuole Superiori, per l'acquisto di libri di testo, per la mobilita' e il trasporto, per l'accesso a beni e servizi di natura culturale.

#esame #maturita #novita
   
Maturità, senza il 6 in tutte le materie serve la delibera. Tutte le novità
La riforma della maturità è da molto tempo discussa e alcuni punti del decreto che verrà firmato domani non piacciono al corpo docente che ne ha in più occasioni messo in luce le problematiche.

DATE MATURITA’ 2017
La data scelta per il primo scritto (italiano) degli esami di maturità è mercoledì 21 giugno 2017. Partendo da questa informazione come parametro di partenza possiamo dedurre facilmente quali saranno le date della seconda e della terza prova di maturità 2017, che da tanti anni si svolgono rispettivamente il giorno dopo e il lunedì della settimana successiva al primo scritto.
Riassumendo, quindi, le date della maturità 2017 sono le seguenti:

    Data prima prova maturità 2017: mercoledì 21 giugno 2017
    Data seconda prova maturità 2017: giovedì 22 giugno 2017
    Data terza prova maturità 2017: lunedì 26 giugno 2017

Per gli orali si inizierà uno o due giorni dopo la terza prova, quindi tra il 28 e il 29 giugno, ma sarà la commissione, comunque, a stabilire il giorno in cui inizieranno i colloqui.




caricamento in corso...
caricamento in corso...