Da Roma a Napoli, Sud fa rinascere musei: +15% di visitatori in tre anni

08 gennaio 2017 ore 11:46, Adriano Scianca
I musei italiani continuano a ricevere sempre più visitatori. Già i numeri registrati nel 2014 e 2015 erano risultati in aumento, il boom è proseguito anche nel 2016. Sono stati infatti 44,5 i milioni di visitatori (1,2 milioni aggiuntivi rispetto 2015, +4%) e incassi per oltre 172 milioni di euro (oltre 18 milioni in più, +12%). Si tratta, ha spiegato il ministro della cultura Dario Franceschini, di ben “6 milioni in più in un triennio, che rappresentano un incremento del 15% e hanno portato ad un aumento degli incassi pari a 45milioni”. 

Da Roma a Napoli, Sud fa rinascere musei: +15% di visitatori in tre anni

Dal 2013 a oggi si è passati da 38 milioni di biglietti staccati ai 44,5milioni. In questa crescita, ha detto ancora Franceschini, “il Sud gioca un ruolo importante, con la Campania anche nel 2016 stabilmente al secondo posto nella classifica delle regioni con maggior numero di visitatori grazie agli oltre 8 milioni di ingressi registrati, un aumento del 14,2% sul 2015”. I dati positivi rilevati per il 2016, prosegue il ministro, “collocano l'Italia in netta controtendenza rispetto al contesto europeo dove invece si registra anche nel 2016 un calo dei visitatori nei musei, come dimostrano i dati che stanno uscendo in questi giorni”. Le sei regioni con il maggior numero di visitatori nei musei statali sono il Lazio (19.653.167), la Campania (8.075.331), la Toscana (6.394.728), il Piemonte (2.464.023), la Lombardia (1.791.931) e il Friuli Venezia Giulia (1.198.771). Le regioni con i tassi di crescita più elevati sono invece Piemonte (+31,4%), Calabria (+17,6%), Liguria (+17,5%), Veneto (+17%) e Campania (+14,2%) e Lombardia (+8,3%). 

Il centro di questa rinascita del patrimonio museale si trova tra Roma e Napoli: “solo fra Colosseo, Foro Romano, Palatino, Museo Archeologico di Napoli, parco archeologico di Paestum e Scavi di Pompei nell'anno appena trascorso sono stati emessi circa 11 milioni di biglietti”, ha detto il ministro. Al primo posto, per numero di visitatori, spicca il Pantheon visitato lo scorso anno da oltre 7 milioni di 398mila persone, seguito dal circuito archeologico del Colosseo, che mette insieme oltre all’arena capitolina anche Foro romano e Palatino, che supera ampiamente i 6 milioni di ingressi (6.408.852). Al terzo posto troviamo gli Scavi di Pompei, quelli che hanno permesso l’ottima affermazione della Campania: qui siamo a 3.3283.740 visitatori. Al quarto posto si colloca la galleria degli Uffizi a Firenze, in Toscana, di poco sopra i 2 milioni di biglietti, a seguire la Galleria dell’Accademia, sempre a Firenze (1.161.185).

caricamento in corso...
caricamento in corso...