Catania: genitori separati ma scelta autonoma, 14enne si impicca con addio

09 gennaio 2017 ore 21:18, Americo Mascarucci
Non è riuscita a superare il dolore per la separazione dei genitori e si sarebbe tolta la vita. 
Protagonista dell’ultima tragedia avvenuta a Catania, una ragazzina di 14 anni che si è impiccata nella camera da letto della casa in cui abitava con la madre. 
E’ stata proprio quest’ultima a trovare il corpo della figlia poco dopo la mezzanotte di ieri entrando nella stanza che la ragazzina condivideva con i suoi fratelli, due maschi e una femmina.
La 14enne avrebbe lasciato un biglietto nel quale avrebbe scritto che il suicidio è stata una scelta autonoma avvenuta senza condizionamenti, senza specificare però la vera ragione del suo gesto.
Purtroppo tutti i soccorsi sono stati inutili, i sanitari giunti sul luogo della tragedia non hanno potuto far altro che accertare l'avvenuto decesso, probabilmente per asfissia.
Il corpo, posto sotto sequestro per gli accertamenti di rito, è stato restituito alla famiglia dopo che il medico legale ha confermato il suicidio.
Catania: genitori separati ma scelta autonoma, 14enne si impicca con addio

Dalle indagini dei carabinieri sarebbe emerso che la ragazzina non avrebbe mai accettato la separazione dei genitori avvenuta circa cinque anni fa, con continue liti e discussioni anche accese che sarebbero proseguite nel corso degli anni, pare a causa dell'affidamento dei figli.
Secondo il procuratore della Repubblica di Catania Carmelo Zuccaro "c'erano delle fragilità pregresse nella ragazzina,
i cui genitori si erano separati cinque anni fa, ma cerchiamo la causa scatenante del suicidio, che al momento non emerge con chiarezza. Che sia un suicidio non ci sono dubbi - aggiunge Zuccaro - anche alla luce della lettera di spiegazioni che la ragazza ha lasciato. Non emergono problemi scuola o di relazione. Attendiamo il rapporto dei carabinieri della compagnia di Gravina di Catania per avere un quadro più chiaro anche sul movente".
Forse, ma è ipotesi tutta da verificare, la causa scatenante potrebbe risiedere nell'ultima accesa lite che i genitori avrebbero avuto poche ore prima del folle gesto.

 

caricamento in corso...
caricamento in corso...