La malattia, miss Italia e il libro: la vita di Elena Zulato in pigiama su Fb

10 aprile 2017 ore 12:03, Andrea De Angelis
Si può sognare anche quando si è malati. A dirlo non è un professore di psicologia o un saggio anziano che ha saputo capire il vero significato della vita, ma una giovane ragazza che ha partecipato al concorso di miss Italia. Una bellezza, insomma, oggettiva. Una di quelle che non passano inosservate. Ma che oggi deve fare i conti con la malattia e, dunque, è costretta a cambiare vita. Pur continuando ad apprezzare la preziosità della stessa. Elena Zulato si racconta. Il suo è un inno alla vita, ma soprattutto un monito a coloro i quali si fanno vincere troppo facilmente dal disagio. Sì, dall'inglese disease. Perché il concetto di male legato al disagio fisico o psicologico è un qualcosa in più di cui, francamente, potremmo fare anche a meno. 

UNA PIZZA E UNO SPRITZ
Quando si vede una ragazza così bella si può pensare che i suoi sogni siano particolari, irrangiungibili per i più. Invece no, lei oggi sogna "una pizza e uno spritz". Sogna di poter fare quello che la stragrande maggioranza delle sue coetanee fa ogni settimana in Italia. Altro che passerelle e fotografi. Elena Zulato non si nasconde, anzi cerca di diventare testimone di forza e coraggio per chi come lei soffre e teme di non farcela. Per l'ex miss niente vestiti costosi o all'ultima moda, anche perché il vestito che indossa di più durante la giornata è un semplice pigiama. Quello che ha dato il nome al suo progetto. 

La malattia, miss Italia e il libro: la vita di Elena Zulato in pigiama su Fb
UNA MISS IN PIGIAMA
Elena Zulato, di Rovigo, è la concorrente numero 9 dell'edizione 2002 di Miss Italia. Da qualche mese però è semplicemente "la Miss in pigiama", il nome che ha scelto per la sua pagina Facebook e anche il titolo del libro che sta scrivendo. "Ho faticato un po' più degli altri, ma ora ho un marito meraviglioso che ha saputo guardare oltre la malattia, un lavoro che mi piace e una famiglia che non mi molla un attimo", dice in un'intervista a Repubblica dove racconta la sua vita con il morbo di Crohn. Dove poi aggiunge quello che è il fine ultimo del suo impegno recente: "Credo che la storia della mia vita possa dare coraggio a tante persone che si trovano nella mia stessa situazione".

L'ESPERIENZA A MISS ITALIA
Quindici anni fa dunque la competizione di Miss Italia, l'anno in cui a trionfare come reginetta della bellezza fu Eleonora Pedron. Oggi Elena ha 37 anni, ma ricorda bene quell'esperienza che cercò di fare anche per sfidare se stessa, il male che la accompagnava. E c'è un particolare che merita di essere raccontato. A farlo è lei per prima: "Una sera dietro le quinte, mentre mi preparavo per uscire, una colica fortissima mi fece perdere l' equilibrio. Venne Fabrizio Frizzi ad aiutarmi, porgendomi la mano e facendomi una carezza". Un'esperienza quella che, dice, "conservo nel cassetto dei bei ricordi". 

IL MORBO DI CROHN
La malattia di Crohn è un tipo di malattia infiammatoria cronica intestinale (MICI). Si manifesta solitamente nel tratto gastrointestinale e nel 50% dei casi viene classificata come ileocolica di Crohn e colpisce l'ileo e l'intestino crasso. Nel 30% di essi prende il nome di ileite di Crohn, manifestandosi solo nell'ileo, mentre nel restante 20% colpisce esclusivamente l'intestino crasso, chiamandosi colite di Crohn e può risultare particolarmente difficile da distinguersi dalla colite ulcerosa. La malattia di Crohn gastroduodenale causa l'infiammazione allo stomaco e alla prima parte dell'intestino tenue, chiamata duodeno. La malattia può attaccare qualsiasi parte del tratto digerente, dalla bocca all'ano. 

#missitalia #morbodicrohn #elenazulato


caricamento in corso...
caricamento in corso...