Matilda, un mistero che dura da 11 anni: assolto ex compagno della madre

15 dicembre 2016 ore 21:22, intelligo
A undici anni di distanza dal delitto di Matilda Borin non c'è ancora un colpevole. La bambina di 22 mesi venne uccisa nel luglio del 2005 da un forte colpo alla schiena che le ha fracassato le costole mentre si trovava in una casa di Roasio, piccolo centro del Vercellese, insieme alla madre, Elena Romani, e al suo compagno di allora, Antonio Cangialosi che è stato assolto per non aver commesso il fatto. "Una assoluzione che fa male - commentano i legali della donna - ma il processo non finisce qui. Faremo appello. Per Matilda quello di oggi non è ancora il giorno della giustizia". "Questa non è la verità, ma andiamo avanti perché voglio giustizia per la mia bambina - ha affermato Elena Romani, la mamma della piccola Matilda che ha rivelato di avere avuto un presentimento sulla sentenza di oggi. "Non ci aspettavamo una decisione diversa, purtroppo...".

Matilda, un mistero che dura da 11 anni: assolto ex compagno della madre
Il Gup di Vercelli questa mattina, dopo un paio d'ore di camera di consiglio al termine di un processo celebrato con rito abbreviato, ha assolto per non avere commesso il fatto, Cangialosi dall'accusa di omicidio preterintenzionale per la quale il procuratore aveva chiesto una condanna di otto anni. Pena respinta dal collegio giudicante che ha ritenuto il quadro indiziario troppo debole per una condanna.



 

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...