Hacker #Wannacry, è Corea del Nord spy: sospetti e ora anche il missile

16 maggio 2017 ore 10:10, intelligo
Ma i nord coreani sono esperti di sicurezza informatica? Sembrerebbe che siano stati loro i fautori dell'attacco hacker che ha colpito centinaia di Paesi venerdì. Il che si aggiunge alla notizia che nella notte tra sabato e domenica, la Corea del Nord ha tentato un nuovo test balistico con tanto di missile Hwasong 12, annunciato come in grado di trasportare una grande testata nucleare secondo la Kcna, l'agenzia di stampa statale. 
Mentre si attende di capire come evolveranno ora i rapporti tra Trump e Kim Jong-un, dopo una breve parentesi diplomatica che sembrava aver fatto rientrare la crisi, ad accusare la Corea del Nord di hackeraggio è stato Neel Nehta, informatico di Google, che ha pubblicato dei codici informatici che mostrano analogie tra il virus Wannacry e altre azioni di pirataggio attribuite alla Corea del Nord.
Hacker #Wannacry, è Corea del Nord spy: sospetti e ora anche il missile
Insieme a Neel Nehta anche altri esperti di sicurezza informatica confermano i sospetti. Tra loro quelli dell'azienda di sicurezza informatica russa Kaspersky. Secondo Kaspersky ci sarebbero infatti dei collegamenti con le operazioni degli hacker denominati Lazarus, già autori di azioni contro la Corea del Sud, di un attacco informatico nel 2014 contro la Sony, la banca centrale del Bangladesh e altri attori del sistema finanziario internazionale. 

Sulla stessa linea anche l'azienda di sicurezza informatica israeliana Intezer Labs col direttore Itai Tevet su Twitter: "@IntezerLabs conferma l'attribuzione di #WannaCry alla Corea del Nord".

#coreadelnord #hacker #Wannacry
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...