Amanda Knox baciata "a sua insaputa" in carcere: l'amicizia è lesbica

17 febbraio 2017 ore 10:06, Vanessa Dal Cero
Dopo 4 anni di carcere a Perugia e varie vicissitudini giudiziarie culminate con l’assoluzione, Amanda Knox torna a parlare della sua esperienza dietro le sbarre. Ma questa volta di un’amicizia particolare. E lo fa con un brano autobiografico pubblicato sul sito broadly.vice.com, non nuovo a dare spazio a contributi della Knox, in una rubrica dedicata - niente poco di meno - che alla festa di S. Valentino. Così la Knox, dopo aver descritto il delicato ecosistema della prigione, racconta di aver incontrato una tal Leny (nome di fantasia), ragazza minuta dai capelli corti e neri; e di esserne rimasta subito favorevolmente impressionata. 

Amanda Knox baciata 'a sua insaputa' in carcere: l'amicizia è lesbica
Leny e Amanda
Leny si sarebbe lamentata della “chiusura mentale” incontrata in Italia a causa del suo orientamento sessuale e la Knox l’avrebbe rassicurata. Leny le si appiccica come un cagnolino e Amanda sembra stare al gioco: le due diventano amiche inseparabili e trascorrono molto tempo insieme, sia in cella che nel cortile della prigione a fare jogging. A questo punto, però, Leny compie un passo falso: bacia Amanda. Lei non apprezza, finge un sorriso che nasconde disappunto e da quel momento l’amicizia finisce. Leny, una volta uscita dal carcere, scrive ad Amanda che però non le risponde. Leny e Amanda non si rivedranno mai più e così finisce anche il romanticismo, ammesso che in questa storia ci sia mai stato.

Vita affettiva in carcere
A questo punto la Knox parte con una lunga disamina, quasi accademica, sulla vita affettiva in carcere; tema che meriterebbe davvero una seria riflessione. E qui la Knox un aspetto importante lo sottolinea: le relazioni ricercate più spesso in carcere sono di connessione umana perché la prigione ti nega soprattutto questo. Tanto valeva dirlo subito.

#Amanda #Knox #carcere
caricamento in corso...
caricamento in corso...