Che fine ha fatto Fiorella Pierobon?

20 aprile 2017 ore 12:59, intelligo
Per venti lunghi anni è stata il volto di Canale 5, bionda, occhi chiari, bella ma di una bellezza tranquilla, quasi una madonna rinascimentale, o ancora meglio la ragazza della porta accanto, aspetto che tanto gradita l’ha resa agli spettatori dell’ammiraglia Mediaset.
Fiorella Pierobon nasce a Somma Lombarda il 18 marzo del 1960 sotto il segno dei Pesci, come canta Venditti. Il suo quadro astrale dice che è destinata ad essere ambiziosa e ad avere una grande smania di diventare qualcuno. E che molto probabilmente riuscirà nell’impresa perché dotata di diversi talenti e con le facoltà cerebrali e mentali ben bilanciate. Una ragazza generosa, gentile di natura, e di larghe vedute, facile a farsi delle  amicizie e a mantenerle. Tutto vero, nel caso di Fiorella, che sembra proprio aver preso dal suo segno zodiacale. Fin da bimba, infatti, è circondata da stuoli di amichette e amichetti, e sogna di farsi strada nella vita. Ama il mondo dello spettacolo, ma anche l’arte, e soprattutto la pittura. Appena diciassettenne le capita un ingaggio sull’emittente Telealtomilanese dove presenta Tutto Uncinetto all’interno del contenitore La ciperita, condotto da Raffaele Pisu. E’ poi la volta del quiz telefonico Chi è di spalle, su Telenord Italia. A vent’anni, nel 1980, diventa l’annunciatrice di Canale 51 per poi venire catturata nel settembre del 1981 da Italia 1, dove affiancherà Gabriella Golia. Nel 1982 viene promossa a Canale 5, dove affianca Mike Bongiorno nei quiz Bis e Superflash. Nel 1983, quando Canale 5 chiude il suo rapporto con Eleonora Brigliadori,  Fiorella Pierobon diventa il volto ufficiale di Canale 5, presentandone ogni giorno i programmi con almeno 5 annunci quotidiani per 20 anni consecutivi fino al luglio 2003 e collezionando un totale di ben oltre 40.000 presenze in video. 

Che fine ha fatto Fiorella Pierobon?
Ma in tutti gli anni in cui lavora per Mediaset, non si limita certo all’annuncio dei programmi della giornata. Nelle stagioni televisive 1988-89 e 1988-1998 presenta il programma televisivo Anteprima, dove vengono mostrate le anticipazioni dei programmi che saranno trasmessi la settimana successiva; dal 1988 al 1991 conduce anche "Rivediamoli" programma in onda ogni sabato e domenica alle ore 12 che riesce incredibilmente a raggiungere uno share molto alto, con circa 7 milioni di telespettatori a puntata, trasmettendo scenette comiche commentate dalla stessa Fiorella con arguzia e  ironia, un po’ come farà più o meno cominciando negli stessi anni la Gialappa’s Band, inventando un vero e proprio genere televisivo. Mostrando i suoi tanti talenti, nel 1989 Fiorella conduce il programma "Holiday on ice" con Umberto Smaila.
Sempre nello stesso anno partecipa come attrice alla fiction tv Don Tonino interpretata da Gigi Sammarchi e Andrea Roncato. In quel periodo, alcuni giornali di gossip affiancheranno anche il nome della Pierobon a quello di Roncato come possibile coppia sentimentale, ma si comprenderà presto che si tratta solo di chiacchiere “gossippare” prive di sostanza. Poi nel 1990, Fiorella conduce il programma serale con Gerry Scotti, "L'allegria fa 90", e subito dopo è nel cast del Festivalbar dove intervista i vari cantanti ospiti dello show mentre attendono dietro le quinte di fare la loro esibizione. Sempre in tema di programmi musicali, Fiorella presenta anche "Discoverde" che segnerà la nascita di due fenomeni della canzone italiana,  Biagio Antonacci e Ligabue. In quella occasione Fiorella canta "Calling you" brano tratto del cult movie Badgad cafè dimostrando doti canore da non sottovalutare. Tanto che, l’anno successivo, la Pierobon lancia il suo primo disco "L'affascinante gioco della seduzione", di cui è anche in parte autrice, e con il quale parteciperà anche  al Festivalbar cantando il  pezzo Resta come sei.

L’anno successivo segna il debutto cinematografico di Fiorella, che interpreta il ruolo di una suora novizia nel film "Missione d'amore" per la regia di Dino Risi, con Carol Alt nella parte principali di una splendida ragazza, ricca e viziata, che molla villa con piscina, genitori, fidanzato in carriera (Ethan Wayne), e decide di farsi suora. Non un capolavoro, ammettiamolo, ma una sorta di Uccelli di rovo al femminile poco riuscito, con tanto di padre missionario dagli occhi blu. Per una seconda esperienza cinematografica bisognerà arrivare al 1995, quando Fiorella sarà chiamata a fare parte del cast della pellicola Oltre la quarta dimensione, regia di Emiliano Di Meo, con Walter Toschi e Laura Efrikian, una farraginosa “parabola socio-politica che pone l'accento sui valori dello spirito in tempi di mercificazione globale, e sui rischi di una tecnologia piegata alle ragioni della persuasione occulta e del controllo sociale” (http://www.mymovies.it/).
Alla fine di agosto 1997, Fiorella presenta con Cesare Cadeo Super Festival '97, manifestazione per cantanti-giornalisti dal Capolinea di Milano, su Italia 1, e lo stesso anno inizia la sua esperienza in radio su Radio Italia, dove conduce Buongiorno Italia, impegno che continuerà fino al settembre del 2005. Nel 2003, comunque, la Pierobon annuncia dagli studi di Striscia la notizia che intende lasciare il posto di annunciatrice su Canale 5 per lavorare ad altri progetti. Viene così indetto all’interno del programma estivo Velone , un concorso per trovare la sua sostituta. Alla fine verrà scelta tale Lisa Gritti, che però sarà in video solo fino al dicembre 2005 quando lo spazio dell’annunciatrice su Canale 5 sarà del tutto eliminato.  Fiorella, intanto, una volta decaduti tutti i contratti in essere con Mediaset è libera di apparire anche sulla RAI, e lo fa partecipando  a Quelli che il calcio condotto da Simona Ventura come inviata sul campo dell’Inter. Dal 2004 al 2006 partecipa come opinionista a varie puntate della trasmissione pomeridiana di Rai 2, L'Italia sul 2. 

Nel 2006 un sondaggio promosso da TGcom la proclama come la regina delle annunciatrici con oltre il 48% dei voti: seguita da Gabriella Golia (15%) e Alessandra Canale (10%). Nel 2009, 2011 e 2013 ad Acqui Terme ha presentato il Premio letterario AcquiAmbiente. Nel luglio del 2015 ha inaugurato le trasmissioni di Radio Francigena, emittente nata sul web con l’obiettivo di alimentare la memoria dei percorsi della Via Francigena. Dall'ottobre del 2016 conduce con Alberto Rossetti e Alberto Pugnetti, ogni lunedì alle 10.40, su Radio Popolare e su Radio Francigena, la trasmissione Sulla via, 50 minuti di interviste a ospiti e musica scelta, dove alla musica e al gossip si alternano anche discorsi a sfondo spirituale. 
In tutto ciò, non bisogna dimenticare la passione di sempre per la pittura che la Pierobon ha coltivato nell’arco di tutta la sua vita, tra l’altro aprendo in Francia, a Nizza, un suo atelier/galleria in rue Droite, la via degli artisti. La sua prima personale, intitolata “Percorsi di luce”,  si è tenuta nel 2008 ad Altopascio, Lucca, e ha ottenuto un ottimo successo. Dal maggio 2009 una sua installazione permanente composta da 10 opere tra tele e sculture è esposta presso il Lu.C.C.A., il nuovo Museo d'arte contemporanea di Lucca. Attualmente, Fiorella Pierobon vive a Nizza. 

di Anna Paratore

#pierobon #chefinehafatto #tv
 

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...