Melbourne choc come Nizza e Berlino, auto sulla folla: 3 morti. Ma non è terrorismo

20 gennaio 2017 ore 11:49, Micaela Del Monte
Un uomo ha deliberatamente guidato la sua auto contro dei pedoni, è successo a Melbourne, in Australia. Il bilancio dell'incidente è di tre morti e oltre 15 feriti. I testimoni hanno descritto una scena raccapricciante con "corpi che volavano in aria" e gente in fuga caotica via dal percorso che un'auto in piena velocità percorreva nel bel mezzo della via commerciale. L'incidente è avvenuto a meno di un chilometro dal Melbourne Park, dove le star del tennis mondiale giocano il primo torneo di Grande Slam della stagione, attirando un fiume di turisti. 

Melbourne choc come Nizza e Berlino, auto sulla folla: 3 morti. Ma non è terrorismo
La polizia ha sparato al guidatore 26enne - che ha un passato di violenze famigliari, malattia mentale e frequentazione con la droga - ferendolo alle braccia. Poi l'ha arrestato assicurando che non considera l'evento un atto di terrorismo: "Questo individuo non è collegato ad alcuna attività terroristica", ha detto Graham Ashton, capo commissario per lo stato di Victoria. "Non è segnalato - ha aggiunto - come persona che abbia contatti con il terrorismo e non guardiamo a questo incidente come collegato al terrorismo". Le tre persone morte si trovavano in diversi punti di Bourke Street. Sono un uomo e una donna trentenni e un bambino la cui età non è stata fornita per motivi di privacy. Altri 15 sono rimasti feriti, cinque dei quali in condizioni critiche. Tra questi ultimi anche un bambino piccolo.

Secondo la rete locale "7News" l’auto finita sui pedoni era inseguita da pattuglie della polizia. L’uomo, riferisce il Malbourne Herald Sun, sarebbe coinvolto in un precedente accoltellamento che ha lasciato un ferito grave.
caricamento in corso...
caricamento in corso...