Noemi Durini a Specchia a casa da ieri: camera ardente e funerali privati

20 settembre 2017 ore 11:57, intelligo
Non si sa ancora se sia morta per lesioni al collo, l'arma del delitto è ancora sconosciuta. Ma a Specchia dopo l'autopsia è arrivata Noemi Durini, brutalmente uccisa il 3 settembre, presumibilmente dal fidanzato reo confesso. Accolta al suo arrivo a Specchia da centinaia di persone commosse ieri è stata subito portata, come da volontà della famiglia, a casa della madre e della sorella. Il sindaco di Specchia, Rocco Pagliara, che aveva fatto un appello con il sindaco di Alessano 
contro "qualsiasi atto di ritorsione privata e di eccessiva spettacolarizzazione mediatica dell'accaduto danneggino il lavoro che con serietà e responsabilità è condotto dagli inquirenti" ha proclamato per oggi il lutto cittadino. La mamma Immacolata Rizzo aveva già chiesto funerali intimi e stanotte ha vegliato la figlia nella camera dove è stata sistemata la bara bianca. 
Il giorno dei funerali è arrivato tardi perché ci sono state delle pratiche burocratiche da fare, quali l'autopsia di cui si sapranno i risultati tra 60 giorni, e già consegnati alla Procura dei minori. 
Noemi Durini a Specchia a casa da ieri: camera ardente e funerali privati
FUNERALI
La bara bianca con Noemi questa mattina è arrivata al Centro Capsda di Specchia dove è stata allestita la camera ardente: è lo stesso luogo dove era stato creato il Centro di coordinamento per le ricerche di Noemi quando risultava sparita. Il funerale sarà alle 15, nella chiesa madre di Specchia, a celebrare il vescovo della Diocesi di Ugento-Santa Maria di Leuca, monsignor Vito Angiuli. 

INCHIESTA

Il racconto del fidanzato sarebbe apparsi agli inquirenti contraddittorio e ha alimentato le incertezze. Non si capisce se la pietra indicata da lui come arma del delitto sia stata effettivamente usata. Poi si parla di un coltello che la stessa studentessa avrebbe portato quando è uscita da casa quella maledetta domenica, ma non si trova.
Il corpo della ragazza è stato sottoposto a esami tossicologici e all'indagine sul dna di altre persone addosso, non solo quelle del fidanzato.

autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...