Aveva 7 anni ora 27, prescritto processo per stupro. Giudice: "Scuse a popolo italiano"

21 febbraio 2017 ore 13:32, intelligo
Aveva 7 anni ora 27, prescritto processo per stupro. Giudice: 'Scuse a popolo italiano'
 Aveva 7 anni, ora 27. Il suo stupro, su un minore appunto all'epoca, è stato prescritto per decorrenza dei termini provocando un dolore profondo nello stesso pubblico ministero che ha chiesto scusa.
"Siamo stati costretti a chiedere il proscioglimento dell’imputato, nonostante non volessimo farlo. Per questo abbiamo chiesto scusa", ha detto il procuratore generale di Torino Francesco Saluzzo che ha anche denunciato: "Si, siamo troppo pochi in procura generale, per poter affrontare tutti i processi che ci arrivano. Tutti possono fare appello e ormai tutti appellano tutto. E' un sacrosanto diritto, ma così  si riesce ad andare avanti, nonostante da qualche tempo ci siamo attrezzati per dare la priorità ai fascicoli più delicati come questo". Parliamo di fatti avvenuti a Torino che oggi non hanno più possibilità di condanna visto la chiusura del processo per prescrizione a carico di un uomo. Vent'anni passati sono troppi per la giustizia italiana, troppi anche per bambina che nel frattempo è diventata donna. Tutti sono scossi, anche la Presidente della Corte d'Appello, Paola Dezani. E' proprio lei ad aver deciso di estendere le scuse anche a "tutto il popolo italiano".

I FATTI 
Il caso era avvenuto ai danni di una bambina e il processo si era aperto nel 1997. E' durato 10 anni il primo grado, mancava il riconoscimento iniziale dell'aggravante dello stupro sui maltrattamenti da parte del gup. Nel 2007 c'è la condanna per violenza sessuale, ma l'uomo fa ricorso. Passano altri nove anni per l’appello. Il resto lo sappiamo.

#processo #prescrizione #stupro


autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...