Londra choc, sviluppi omicidio Sanna: arrestata coinquilina

28 giugno 2017 ore 11:53, Luca Lippi
Ci sono sviluppi sul drammatico fatto di Londra, dove un italiano di 24 anni originario di Nuoro, Pietro Sanna, è stato accoltellato a morte. Il giovane, secondo quanto si apprende, è stato trovato morto nel suo appartamento il 26 giugno scorso e, secondo ipotesi e ricostruzioni che circolavano fino dal principio, si sarebbe potuto ipotizzare un accoltellamento a seguito di rapina dopo che il presunto ladro fosse stato sorpreso dal Sanna a rubare nell'appartamento. Scotland Yard, però, non ha escluso nulla e ha proseguito nelle indagini anche alla luce del fatto che la prima versione non è mai risultata troppo chiara.
Londra choc, sviluppi omicidio Sanna: arrestata coinquilina
Gli sviluppi - L’ispettore capo Gary Holmes, che guida le indagini, ha dichiarato che la Met di Londra, la polizia metropolitana, ha proceduto ad arrestare una donna ma restano ignote ancora le informazioni riguardo la sua identità. Indiscrezioni di stampa sostengano si tratti della coinquilina, la prima che ha dato l’allarme.
A insospettire gli inquirenti è stato il fatto che a lanciare l’allarme sarebbe stata la coinquilina del ragazzo, forse ancor prima che Pietro fosse ucciso. A trovare il cadavere, però, è stato il fratello Giomaria, accorso nell’appartamento per capire cosa stesse succedendo.
Sanna viveva da due anni a Londra con il fratello e lì si sarebbe trasferito, secondo quanto si legge, per fare una nuova esperienza di vita e di lavoro.  La famiglia di Pietro, si apprende, è molto conosciuta e affermata nel ramo del turismo, titolare di strutture turistiche nella costa della Gallura, in Sardegna. 

#PietroSanna #OmicidioLondra #Indagini #Sviluppi #ScotlandYard #Accoltellato #Coinquilina
autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...