Caso Mose, Galan (Fi): “Mai stato ricco, con la politica ci ho rimesso”

01 luglio 2014 ore 15:44, intelligo
“Io cinquanta milioni di euro non so neppure come siano fatti. Non sono mai stato ricco, ma solo benestante. Con la politica ci ho rimesso dei soldi rispetto a quello che facevo prima, ne ho guadagnati di meno”. Così Giancarlo Galan a “La Zanzara” su Radio 24. A Giuseppe Cruciani e David Parenzo, il parlamentare di Forza Italia ha spiegato: “Mi considero un benestante e l’ultimo anno che ho lavorato ho dichiarato 420 milioni di lire. Quando sono stato liquidato mi hanno dato 700 milioni di lire e ho peso una buonuscita dalla Regione di 60.000 euro. Sono ricco?”. Poi ha parlato del momento che sta attraversando: “Non sto bene, sto passando il momento più brutto della mia vita. È da un anno e mezzo che chiedo di essere ascoltato e credo che nel 2014 non si possa mandare in carcere qualcuno senza neppure averlo interrogato. Non riesco a capirlo, non mi sembra giusto”. Galan è molto netto quando dice “non ho mai preso un euro, mai, mai, mai. Non ho mai rubato un euro in vita mia e poi per il Mose quando mai si corrompe qualcuno che non conta nulla? Era opera statale, il mio ruolo da presidente della Regione era irrilevante”. E lo stipendio da un milione di euro, chiedono i conduttori del programma radiofonico? “Non esiste, è una favola assoluta, anche perché me l’avrebbero dato quando davvero non contavo più nulla. Avevo finito di fare il presidente della Regione”.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...