Piemonte: dalla croce di Cota a Crosetto

10 febbraio 2014 ore 13:44, intelligo
Domani il Consiglio di Stato si esprimerà sulla sentenza del Tar che ha fatto cadere la giunta Cota in seguito all'annullamento dei 27.000 voti della lista pensionati del leghista. Dunque in Piemonte si tornerà al voto ed è probabile che si prenda tempo fino a marzo, anche se sembra più accreditata la soluzione del voto a maggio in coincidenza con e Europee. Nel frattempo crescono le quotazioni di Guido Corsetto, considerato dai vertici del centrodestra come un "outsider, una risposta alla corazzata Chiamparino, espressione dei poteri forti politico-finanziari locali".      
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...