Terrorismo nel Lazio, arrestato seguace di Al Qaeda con bandiera Isis - VIDEO

10 gennaio 2017 ore 15:03, Americo Mascarucci
L'hanno ribattezzata 'Black Flag' l'operazione anti-terrorismo partita all'alba di oggi da parte della Digos di Roma con perquisizioni in tutta la regione nei confronti di persone sospettate di essere legate a gruppi terroristici. 
E' scattato anche un arresto a carico di un presunto affiliato a Ansar Al-Sharia, organizzazione libica considerata legata ad al Qaeda. 
L'uomo in realtà era stato già arrestato altre volte ma non per reati di terrorismo.
Proprio la permanenza in carcere lo avrebbe radicalizzato spingendolo a diventare un potenziale terrorista.
In cella aveva esultato dopo gli attentati terroristici. 
In casa gli agenti, durante una precedente perquisizione, avevano rinvenuto la bandiera dell'Isis, una tunica nera, una pistola e testi coranici. 
Sulla bandiera è scritto: "Maometto è l'unico dio", firmato Ansar Al-Sharia. 
In Italia ha sposato una donna italiana convertita all'Islam. 
Secondo gli investigatori l'uomo in carcere avrebbe fatto opera di proselitismo.
Terrorismo nel Lazio, arrestato seguace di Al Qaeda con bandiera Isis - VIDEO
                
Non solo, durante i mesi di permanenza in carcere l'uomo avrebbe messo in atto comportamenti violenti, arrivando a minacciare gli agenti penitenziari, ai quali urlava che avrebbe tagliato la gola in nome di Allah.
Inoltre pare avesse inferto violenze ai compagni di cella, dove era stato recluso dopo aver minacciato con un'arma alcuni poliziotti che lo avevano fermato per un controllo.
Inoltre ci sarebbero testimonianze di altri detenuti che avrebbero riferito delle volte in cui l'arrestato avrebbe annunciato l'intenzione di andare in Siria a combattere con l'Isis.
Non vi sarebbero invece riscontri relativamente ad una sua intenzione di organizzare attentati in Italia.



caricamento in corso...
caricamento in corso...