Dramma a Rieti: ultraleggero precipita e prende fuoco. Muoiono padre e figlia

10 giugno 2016 ore 21:40, Andrea Barcariol
Si è schiantato pochi secondi dopo il decollo. Un ultraleggero partito in località Valle Santa, nel reatino, è precipitato poco distante in località Colle Aluffi. L'impatto è avvenuto in un'area disabitata ma ha provocato la morte del pilota e di un passeggero quanto il piccolo aereo ha preso fuoco. I due sono morti carbonizzati. A perdere la vita è stato l'imprenditore Gianni Donati di Rieti, 47 anni, da tempo appassionato di volo e titolare di un'importante caseificio, poco distante dal luogo della tragedia. L'altra persona deceduta è sua figlia quindicenne, Sara. Sul posto si sono subito portati vigili del fuoco, carabinieri, Polizia e personale e mezzi del 118. L'ultraleggero era di ultima generazione ed era anche donato di paracadute balistico che però non si è aperto. L'incidente è avvenuto intorno alle 14.30 quasi a bordo strada. La provinciale è stata chiusa al traffico in entrambe le direzioni. Tra le prime ipotesi si pensa a un guasto del velivolo o a un malore improvviso del pilota che era alla guida dell'ultraleggero. Intorno alle 16:30 è arrivato sul posto il pm di turno e poco dopo è giunto il procuratore Saieva. Il sopralluogo del pm e di Saieva è durato una decina di minuti.

Dramma a Rieti: ultraleggero precipita e prende fuoco. Muoiono padre e figlia
Un uomo che abita vicino al luogo dell'incidente afferma di non aver visto cadere il velivolo e di essere stato avvisato dalla moglie che si recava al lavoro. Il residente è corso a prestare i primi soccorsi e ad avvertire i soccorritori, insieme ad un altro automobilista che transitava.
Dieci giorni fa in Valsugana, c'era stato un incidente simile con un ultraleggero a due posti caduto, probabilmente per un'avaria al motore, e stato completamente distrutto dalle fiamme
. Anche in quel caso due le vittime un docente universitario, di 50 anni e il passeggero di 35 anni.
caricamento in corso...
caricamento in corso...