Oggi Apple presenta i suoi pezzi da novanta: dall'iPhone alla Tv

10 settembre 2015, Americo Mascarucci
Oggi Apple presenta i suoi pezzi da novanta: dall'iPhone alla Tv
Tutto pronto a San Francisco per il lancio dei nuovi prodotti Apple, che l’azienda Tim Cook è pronta a mettere sul mercato. 

I pezzi da novanta, i gioielli di famiglia, possiamo dire in questo caso, saranno i nuovi iPhone, che da soli assicurano oltre il 60 per cento del fatturato del gruppo. Si sa per certo che ci saranno potenziamenti al processore, alla fotocamera (in ultra HD), ai tempi di reazione e allo schermo touch, che dovrebbe anche includere la nuova tecnologia in grado di misurare le diverse intensità del tocco già presente sull'Apple Watch. 

Una novità che tuttavia già odora di superato se si pensa che l’azienda di Cupertino sta già guardando avanti, ossia alla realizzazione dell’iPhone 7 in uscita nel 2016. 

Il nuovo prodotto però, quello realmente rivoluzionario come già preannunciato ieri, sarà l’Apple Tv. Poco più grande del modello attuale, avrà il processore A8 dell’iPhone, 8 o 16 GB di memoria, un wifi più veloce e un telecomando touch. 

Basata su iOS, permetterà finalmente di scaricare app e giochi, diventando anche una sorta di console per giocatori occasionali. 

Manterrà poi tutte le funzioni che già possiede il modello attuale; si collegherà allo store online di Apple, come pure a iPhone, iPad e Mac per mostrarne i contenuti sul televisore, permetterà di accedere a YouTube, Netflix e altri servizi di streaming, e certamente con l’annuncio di nuovi accordi per i contenuti anche altre novità. L’AppleTV vedrà ampliata la libreria di contenuti disponibili, (vedi alla voce iTunes), offrendo un nuovo sistema di comandi vocali, chiamato "Siri", e lanciando un nuovo touch pad-telecomando sviluppato specificatamente per il nuovo dispositivo. Infine, Apple punta sui videogiochi, mettendosi in diretta concorrenza con le consolle di Sony e Microsoft.

Per quanto riguarda il tablet grande, l'iPad Pro, sono circolate ipotesi di una versione da 12,9 pollici, in pratica con uno schermo del diametro da 32,8 centimetri, che potrebbe avere una penna touch o forse una tastiera sganciabile. Secondo indiscrezioni, avrà caratteristiche tecniche di qualità molto elevata, a cominciare da una capacità di archiviazione di 64 GB. Il prezzo per la versione più potente, con connettività Lte, potrebbe aggirarsi intorno ai mille dollari, come un computer portatile di Apple. Peraltro, senza pennino e tastiera, che sarebbero venduti a parte. Quanto alla tecnologia Force Touch - introdotta già su Apple Watch e sui nuovi MacBook Pro Retina - sui nuovi iPhone 6S pare riconoscerà tre tipi di pressioni diverse sullo schermo alle quali assegnare altrettanti comandi.

L’evento si svolgerà presso l’auditorium civico Bill Graham di San Francisco, che ha una capienza di circa 7000 posti, mentre di solito le presentazioni di Apple si sono tenute al Moscone Center o allo Yerba Buena, che possono accogliere circa mille persone. Ma l’occasione di rilevanza mondiale è troppo ghiotta per non essere previdenti e per non attuare ogni accortezza utile
caricamento in corso...
caricamento in corso...