Sì al metodo Stamina per Noemi! Ma ora ha inizio la battaglia sui tempi

11 dicembre 2013 ore 18:54, Andrea De Angelis
Sì al metodo Stamina per Noemi! Ma ora ha inizio la battaglia sui tempi
C'è da esultare, e non si esime dal farlo per primo il papà di Noemi: "È bellissimo!", ha detto Andrea Sciarretta.I giudici dell'Aquila hanno infatti dato il via libera al metodo Stamina per Noemi, la bimba di 18 mesi di Guardiagrele, in provincia di Chieti, per la quale lo stesso tribunale aveva negato in precedenza la cura. L'ordinanza è definitiva, ma c'è chi frena facili entusiasmi. Davide Vannoni, presidente di Stamina Foundation, è sì soddisfatto per la sentenza, ma ha parlato anche di "amarezza perché la bambina, se la situazione non cambierà, potrà essere curata a Brescia solo tra 3 o 4 anni, vista la lunga lista d'attesa". Tempi troppo lunghi: "Per la sua malattia significa mai. Una storia già vissuta da tutti gli altri pazienti, di cui otto sono già deceduti nell'ingiustificata attesa", ha denunciato Vannoni.
caricamento in corso...
caricamento in corso...