Che ci fa Marino da Vendola per “cambiare tutto?”

11 dicembre 2014 ore 15:51, intelligo
Che ci fa Marino da Vendola per “cambiare tutto?”
Il sindaco di Roma non perde tempo e in questi giorni di “terremoto politico sul Campidoglio”, è deciso ad avviare un nuovo corso. Un cambiamento, appunto per marcare la differenza e la distanza tra il prima e il dopo. In mezzo c’è il Pd romano commissariato che Matteo Orfini sta cercando di ricostruire.
Ma la sensazione è quella di un sindaco per il momento ‘freddino’ col suo partito o quanto meno poco interessato a partecipare all’opera di ricostruzione dall’interno. Sensazione che si traduce in sospetto quando le agenzie di stampa lanciano l’iniziativa di Vendola e Sel dal titolo emblematico in tempi di “Mafia Capitale” (nome dell’inchiesta della procura): “Affari, criminalità, corruzione: cambiamo tutto”. Iniziativa pubblica in calendario sabato mattina a Roma, presso il Teatro Ambra Jovinelli (a partire dalle ore 10). Chi c’è tra gli ospiti (lo scrittore Giancarlo De Cataldo, l’ex presidente della Commissione antimafia Francesco Forgione e il vicepresidente della Regione Lazio Massimiliano Smeriglio) che si confronteranno in un dibattito moderato da Lucia Annunziata? Ignazio Marino. Che tra lui e Vendola ci sia sempre stato un certo ‘feeling’ politico non è un mistero e del resto Marino ai tempi delle primarie Pd guidava la componente più movimentista del partito, ma certo non passa inosservato il fatto che proprio nel momento più complicato per il Pd romano, l’esponente di punta “flirti” con il leader del partito di opposizione a Renzi. Convergenze parallele? LuBi
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...