A Villa Nicchi i "Mostri a Venezia" sono fotografati

11 luglio 2014 ore 12:43, intelligo
Le grandi navi e la laguna di Venezia, una realtà a cui gli abitanti della città veneta non si sono ancora abituati. Per questo i "mostri" che rovinano la bellezza di questa città, che ne nascondono e a volta annullano l'eleganza, sono diventati una mostra, una denuncia ma anche un'atto d'amore verso Venezia. Nelle fotografie del progetto "Mostri a Venezia", firmato da Gianni Berengo Gardin (nella foto), infatti sottolineata la sensazione di straniamento, amplificata dal rigoroso bianco e nero dell’artista originario di Santa Margherita Ligure, classe 1930. Ventisette immagini, scattate tra il 2012 e il 2014, che documentano il discusso e ormai quotidiano passaggio delle grandi navi nella Laguna. Una mostra promossa dal Fai, Fondo Ambiente Italiano, in collaborazione con Fondazione Forma per la Fotografia e Contrasto, che si apre oggi nella milanese Villa Necchi Campiglio e si chiuderà il 28 settembre. Per Berengo Gardin è un "atto di denuncia" ma anche "un gesto d’amore per la mia città d’adozione — ha affermato —. Il passaggio delle grandi navi nel cuore di Venezia non è solamente uno sfregio alla bellezza, ma rappresenta un grave pericolo per uomini ed edifici, una irrimediabile aggressione al suo già fragile equilibrio ambientale".
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...