La "Destination" te la dà Google ma non è proprio un'agenzia di viaggi online

11 marzo 2016 ore 13:15, Lucia Bigozzi
Dove andiamo? Basta puntare un dito sul mappamondo e il gioco è fatto. Sempre, ovviamente, se il portafoglio lo consente. Il mappamondo virtuale ma anche reale, è quello di Google che lancia la app “Destinations” studiata ad hoc per aiutare e rendere più agevole l’organizzazione di un viaggio che talvolta può di per sé rappresentare un problema, soprattutto per chi non ha tempo e arriva all’ultimo tuffo alla preparazione dei bagagli. Adesso c’è la possibilità di tirare un sospiro di sollievo perché Google ha creato una funzione da portare sullo smartphone e sui dispositivi mobili, che consente al viaggiatore - e ce n’è davvero per tutti i gusti – di avere raggruppati in una sola pagine tutte le indicazioni, i suggerimenti e le opzioni possibili e immaginabili per raggiungere una sola destinazione. Quindi, dagli itinerari ai voli, dagli hotel ai ristoranti. Insomma, tutto quello che serve per avere l’occorrente sotto mano prima e durante le fasi del viaggio. Tutto senza doversi perdere in una navigazione infinita saltando da un sito all’altro a caccia del link utile. 

La 'Destination' te la dà Google ma non è proprio un'agenzia di viaggi online
La ragione che ha spinto Google verso “Destinations” è stato l’aumento registrato lo scorso anno pari al 50 per cento nelle richieste da mobile di informazioni digitate sul motore di ricerca circa mete di viaggio e luoghi da visitare. L’idea di raccogliere tutto in un’unica pagina e su uno schermo così piccolo come quello di un normalissimo smartphone non è facilissima da realizzare come ammette Radhika Malpani, engineering director di Google: “Al momento di pianificare una vacanza, c'è infatti un numero incredibile di domande a cui rispondere: qual è la meta più interessante? Quando conviene partire? Quali spese bisogna prevedere?”. Se questo è l’interrogativo cui cercare di dare una risposta che poi corrisponde a un servizio, Google Destinations è già avanti nella messa a punto di una risposta efficace e vantaggiosa per gli utenti. Ma come funziona la nuova app? Sarà sufficiente cercare da smartphone su Google il continente o il Paese che si vuole visitare e quindi aggiungere la parola “destinazioni”. A quel punto l’app fornisce una serie di opzioni che corrispondono alle informazioni su prezzi e strutture ricettive che rappresentano il pacchetto informativo base per ogni utente che dovrà a sua volta valutare se e come fare il viaggio tanto desiderato. Non solo: è possibile anche eseguire una ricerca inserendo anche la richiesta relativa alle attività che si possono fare in quel luogo, dal surf allo sci ed ecco che gli utenti potranno ricevere le informazioni necessarie per itinerari ad hoc. 
autore / Lucia Bigozzi
Lucia Bigozzi
caricamento in corso...
caricamento in corso...