La maledizione della casa di Kurt Cobain: resta invenduta

11 settembre 2015, Marta Moriconi
La maledizione della casa di Kurt Cobain: resta invenduta
Sembra proprio una maledizione. Non riesce a venderla Kurt Cobain. Si tratta della sua casa di infanzia ad Aberdeen, nel distretto di Washington.

Nel 2013 è stata messa in vendita per 500.000 dollari dalla madre del cantante, Wendy O’Connor, senza successo. Non si trova l'acquirente, quello giusto. All'inizio il problema era il prezzo, ma di volta in volta sta scendendo. 

Eppure potrebbe essere ritenuta una sorta di feticcio la casa dove il frontman dei Nirvana era nato e cresciuto. Addirittura i muri sono pieni dei suoi disegni infantili e c'è un buco fatto proprio dal cantante quando era piccolino. 

Immobiliare.it parla di una casa parla di una casa non in ottime condizioni, in una paese non certo di quelli più noti e gettonati, ma pur sempre costruita bene, come facevano in quell'epoca: parliamo del 1923. E' stata anche ristrutturata intorno agli Anni Cinquanta.

Ora il suo prezzo è arrivato a 400.000 e successivamente l'abbia ulteriormente abbassata a 329.000 dollari. 

Forse il motivo è che la mamma desidererebbe che la casa restasse in qualche modo quella e che la consideri una sorta di museo con la stanza da letto del leader dei Nirvana che potrebbe e dovrebbe essere lasciata intatta.

E c'è anche il logo in bella vista: era una dedica agli Iron Maiden. Chissà che qualche appassionato non decida di comprarla prima o poi.
caricamento in corso...
caricamento in corso...