Con Google tutti pittori: il disegno è guidato con AutoDraw

12 aprile 2017 ore 16:19, Americo Mascarucci
Con Google adesso si può diventare pittori col minimo sforzo anche abbozzando appena lo schizzo di un disegno. Merito di Autodraw l'ultimo sistema che rientra nel programma degli esperimenti di Google nel campo delle intelligenze artificiali. E' l’esperimento di machine learning che prova a tradurre semplici schizzi in un tratto compiuto e credibile. Il sistema intuisce cosa l’utente stia cercando di riprodurre, e gli offre suggerimenti in base a un archivio di disegni riconoscibili. 
Google si servirà di una serie di algoritmi ad apprendimento automatico che, in base agli scarabocchi effettuati dagli utenti, suggerirà dei veri e propri disegni ben realizzati. 
Con Google tutti pittori: il disegno è guidato con AutoDraw

COME FUNZIONA
AutoDraw è gratuito e molto semplice da utilizzare: basta aprire il sito da desktop o da mobile, per iniziare subito a disegnare. Se si vuole una casa basterà provare a disegnarla anche im maniera approssimativa e in un istante il programma ci fornirà un disegno definito. A questo punto non resterà che selezionare la figura suggerita dal sistema smart e la casa si materializzerà. In più si può aggiungere un testo, cambiare colore e molti altri elementi.
L’esperimento utilizza lo stesso meccanismo di QuickDraw, che però ha una matrice decisamente più di gioco: in quel caso, l’intelligenza artificiale cerca di indovinare cosa stia disegnando l’utente, nel giro di pochi secondi. 
Il nuovo sistema potrà rivelarsi molto utile nel caso in cui si volesse ad esempio realizzare una locandina senza essere necessariamente degli artisti. Non sarà più necessario saper disegnare per poter ottenere degli oggetti riprodotti nel migliore dei modi. 
Una dimostrazione di quanto Google stia cercando sempre più di offrire agli utenti app sempre più all'avanguardia e in grado di soddisfare ogni esigenza senza eccessivo impegno. Il tutto ovviamente sfruttando l'intelligenza artificiale e la straordinaria capacità della tecnologia di comprendere e concretizzare i desideri delle persone.
Google è riuscita ad utilizzare la medesima tecnologia anche con il nuovo esperimento QuickDraw, un gioco in cui si dovrà disegnare ciò che viene chiesto in un tempo limitato, facendolo riconoscere agli algoritmi di intelligenza artificiale che parleranno ad ogni linea disegnata. In quest'ultimo caso non sarà però la macchina a disegnare e a tradurre in disegno qualsiasi scarabocchio ma sarà la nostra abilità a far comprendere all'intelligenza artificiale ciò che si è capaci di riprodurre. 

#google #disegno #intelligenzaartificiale
caricamento in corso...
caricamento in corso...