Papa e riforma della Curia: ecco i punti

12 febbraio 2015 ore 15:25, intelligo
Papa e riforma della Curia: ecco i punti
Pontifici Consigli e Accademie? Finiranno assorbiti - questo sembra ormai certo - da due nuove Congregazioni
, una delle quali si occuperà di Carità, Giustizia e Pace e l'altra di laici, famiglia e vita, mentre resta da decidere l'accorpamento eventuale tra Congregazione dell'Educazione cattolica e Pontificio Consiglio per la cultura, con l'aggiunta dei numerosi organismi satellite che in Vaticano si occupano di arte, archeologia, storia e scienza. La plenaria del Collegio Cardinalizio è riunita per "sfoltire"dicasteri, fare accorpamenti, tagliare costi economici e ruoli cardinalizi e vescovili, ma ancora le notizie non trapelano troppo. Per Francesco un punto è prioritario, come fu per Giovanni Paolo II: vuole più funzionalità rispetto alla linea del Pontificato. E due temi centrali: la protezione dei minori e la custodia del creato.  "La Commissione per la protezione dei minori è stato il primo frutto del lavoro del Consiglio dei 9 cardinali e il tema dell'ecologia sarà approfondito in un'Enciclica", ha spiegato il portavoce, padre Federico Lombardi, riassumendo la relazione presentata alla plenaria dal vescovo Marcello Semeraro, segretario del "C9" (i 9 cardinali scelti dal Pontefice per affiancarlo in questo difficile compito). "Le proposte relative alle due nuove Congregazioni - ha detto poi inoltre Lombardi- sembrano abbastanza mature e si può immaginare che due nuovi dicasteri raccoglieranno insieme a diversi Pontifici Consigli anche l'Accademia per la vita e l'Accademia delle Scienze sociali, come anche la Caritas Internationalis". Per la riforma complessiva si dovrà attendere almeno un anno, ma il portavoce ha affermato che "nulla vieta di anticipare in via sperimentale alcune soluzioni, prima che vengano 'codificate'". Il documento finale, invece, "dovrà essere maturato molto bene, sia dal punto di vista teologico che canonico. Dunque, i tempi necessari sono abbastanza consistenti, possiamo pure dire che saranno tempi lunghi, per quanto si possa desiderare che i lavori vadano avanti con impegno e con tempestività".   Ed ecco altri temi caldi: la prima Congregazione "metterebbe in risalto l'importanza del laicato e, dato che il tema della famiglia è fondamentale della vita dei laici, è naturale che vi sia un collegamento fra queste due tematiche che ricadrebbero nella sua competenza, come il tema della vita, visto che essa nasce e cresce proprio nell'ambito della famiglia". La seconda Congregazione "dedicata alla carità" potrebbe "accorpare i dicasteri dei consigli 'Cor Unum' sulla solidarietà, 'Iustitia et Pax', Sanità, Migranti e anche il nuovo settore da sviluppare dell'Ambiente, della salvaguardia del creato e dell'ecologia umana e sociale".
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...