Non c'è pace per Loris, la madre accusa il nonno che ribatte: "E' follia"

12 febbraio 2016 ore 12:38, Americo Mascarucci
Non c'è pace per Loris, la madre accusa il nonno che ribatte: 'E' follia'
Colpo di scena nell'omicidio del piccolo Loris Stival anche se probabilmente soltanto nella mente della madre Veronica Panarello, ritenuta dagli inquirenti l’assassina del figlio ucciso il 29 novembre del 2014. 
Veronica avrebbe ora ammesso una relazione extraconiugale con il suocero che sarebbe, sempre secondo la donna, l’assassino del figlio. "Ho avuto una storia con Andrea Stival, e'stato lui ad aver strangolato Loris con un cavo elettrico". 
Le nuove rivelazioni sarebbero state rilasciate lunedì scorso durante la 'seduta' prevista nel carcere di piazza Lanza a Catania per la definizione della perizia psichiatrica. Domani il professor Catanesi, il perito del tribunale trasmetterà'  al Gup stesso, Andrea Reale le nuove dichiarazioni. Il Gup poi deciderà se approfondire la vicenda. 
Ammesso che il suocero abbia davvero ucciso il nipote per non far sapere in giro della relazione fra lui e la nuora scoperta dal povero Loris, perché Veronica avrebbe parlato soltanto ora dopo mesi di indagini e di versioni discordanti? "Ho ricordato tutto quando sono andato a trovare Loris al cimitero - ha detto Veronica - ma non l'ho detto prima perché avevo paura che uccidesse anche il bimbo più piccolo". 

Una tesi che non è ritenuta credibile in primo luogo dal padre di Loris, Davis Stival, figlio di Andrea come specifica il suo legale Francesco Biazzo. "Il padre di Davide Stival, nonno di Loris non ha alcuna responsabilità' in questa storia - commenta -le telecamere in questa vicenda hanno detto tutto, scandagliando ogni secondo di quei giorni. E' l'ennesima dichiarazione che a livello processuale e' destituita di qualunque fondamento. Andrea non e'stato mai coinvolto e la sua posizione e'stata già vagliata in tutti i modi. Non c'e' alcuna immagine che ritragga il signor Andrea Stival entrare o uscire da quella casa. Anche le immagini dei tragitti dell'auto non hanno dato alcun elemento. A livello processuale - conclude Biazzo - e' già emerso tutto".
"Sono tranquillo, la mia posizione è stata vagliata da investigatori e magistratura dettagliatamente" ha invece replicato Andrea Stival, negando di avere avuto alcuna relazione con la nuora. "Ennesima follia" la definisce l'uomo


Il procuratore di Ragusa, Carmelo Petralia, non commenta le ultime dichiarazioni di Veronica Panarello anche perché non riferite direttamente loro. I pm e gli investigatori sarebbero stati informalmente avvertiti dalla direzione del carcere e non dai periti che la stanno esaminando da settimane - quelli della difesa e delle parti civili, tra cui il marito della donna Davide Stival e il nonno Andrea - per redigere la perizia psichiatrica; perizia su cui la difesa punta per invocare l'infermità mentale della donna che ormai da mesi accoglie periti e psicologi con gli atteggiamenti ogni volta più strani, ultimo dei quali il definirsi una star di Hollywood.



caricamento in corso...
caricamento in corso...