Senato, la Boschi non si ferma “per tredici senatori”...

12 giugno 2014 ore 13:19, intelligo
Nella mattinata incandescente, con Mineo, Chiti e altri undici senatori autosospesi critici sulla riforma Renzi-Boschi ma soprattutto in dissenso con la decisione di sostituire gli esponenti dem più “rigidi” in Commissione Affari Costituzionali, il ministro delle riforme lancia un messaggio molto chiaro: “Andiamo avanti. Non si possono bloccare le riforme che milioni di cittadini ci chiedono perchè 12-13 senatori non sono d’accordo. Non può esserci un potere di veto”.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...