Nassiriya, commemorazione choc alla Camera. M5S: "Fu vittima anche il kamikaze"

12 novembre 2013 ore 18:27, intelligo
Polemiche a Montecitorio per l'intervento in Aula del M5S  durante la commemorazione dei caduti di Nassiriya a 10 anni dalla strage in cui persero la vita 19 italiani: diciassette militari e due civili. Dopo il minuto di silenzio, ha preso la parola la deputata a 5Stelle Emanuela Corda secondo la quale quella che portò alla strage “non fu uno scontro tra buoni e cattivi; da una parte e dall’ altra c’erano vittime”, mentre “i mandanti non sono mai stati puniti”. Poi ha aggiunto: “Tutti noi ricordiamo commossi i 19 italiani deceduti e oggi siamo vicini alle loro famiglie, a volte ricordiamo anche i 9 iracheni che persero la vita, ma molto meno. Nessuno però ricorda il giovane marocchino che si suicidò per portare a compimento la strage”. Corda ha argomentato sottolineando che "quando si parla di lui” lo si dipinge “solo come un assassino e non anche come una vittima, perchè anche egli fu vittima oltre che carnefice”.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...