Danimarca, Francia e Germania: fino al 30 aprile sospensione Schengen

12 ottobre 2017 ore 16:32, intelligo
Altro che fine dei confini e delle frontiere. La Francia ha prolungato fino al 30 aprile prossimo la sospensione del trattato di Schengen e il ripristino dei controlli alle frontiere in chiave antiterrorismo. I controlli erano stati introdotti nel novembre 2015, dopo la notte degli attacchi a Parigi.  Insieme alla Francia anche la Danimarca e la Germania che hanno notificato alla Commissione europea la decisione di andare avanti con i controlli alle proprie frontiere interne per altri sei mesi.
Danimarca, Francia e Germania: fino al 30 aprile sospensione Schengen
"Abbiamo ricevuto notifiche dalle autorità danesi e tedesche" sul prolungamento dei controlli alle frontiere interne di Schengen, ha detto il portavoce della Commissione, Alexander Winterstein come riporta una nota. 
"Preserviamo Schengen, applicando le sue regole", ha spiegato un'altra portavoce, Natasha Bertaud: "le regole prevedono delle eccezioni" alla libera circolazione senza frontiere. 

L'11 novembre scade la deroga che consente a Germania, Austria, Danimarca, Svezia e Norvegia di mantenere i controlli fino a 2 anni per la crisi dei migranti in Grecia. Germania e Danimarca hanno "invocato l'articolo 25" del codice frontiere, che autorizza controlli alle frontiere in caso di minaccia all'ordine pubblico, ha spiegato Bertaud. Il governo di Berlino, tuttavia, ha chiaramente indicato che la situazione alle frontiere esterne e' la motivazione per il mantenimento dei controlli alle frontiere interne. 
"Stiamo analizzando queste notifiche per verificare le regole e non posso dare la nostra opinione adesso", ha detto Bertaud.

#schengen #francia #controlli 
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...