Expo, Renzi a Milano si becca i contestatori e i leghisti

13 maggio 2014 ore 11:10, intelligo
Al suo arrivo in via Rovello, dove ha sede la società di Expo, il premier Matteo Renzi è stato contestato da una ventina di militanti dell'associazione per la casa che hanno cercato di sfondare il cordone di polizia in via Dante. I manifestanti hanno mostrato bandiere rosse con la scritta “stop agli sfratti, sgomberi e pignoramenti' stanno lanciando slogan contro il premier, che nel frattempo sta incontrando i vertici della società. Il premier è impegnato in un vertice per fare il punto sull’evento: con lui il sindaco di Milano Pisapia e il presidente dell’Autorità nazionale anticorruzione Raffaele Cantone. Ma prima di entrare nella sede dell’Expo, Renzi si è fermato per alcuni secondi a stringere le mani ad alcuni esponenti della Lega Nord che, proprio a ridosso dell'ingresso, da giorni hanno allestito un gazebo per una raccolta firme contro l’euro e contro l’abrogazione del reato di immigrazione clandestina.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...