Bambini, 15mila pediatri sentinella: contro gli abusi fisici, psicologici e sessuali serve la rete

13 maggio 2016 ore 13:10, Micaela Del Monte
"Mai più violenze sui bambini, mai più 'casi Fortuna'"
I pediatri scendono in campo contro la pedofilia, gli abusi e le violenze sui fanciulli schierando un esercito di 15mila "pediatri sentinella" con l'obiettivo di salvare i circa 70¬80 mila adolescenti che ogni anno sono vittime di abusi fisici, psicologici e sessuali. 
La Società Italiana di Pediatria (Sip), la Federazione Italiana Medici Pediatri (Fimp), l’Associazione Ospedali Pediatrici Italiani (Aopi) e la onlus Telefono Azzurro hanno così deciso di unirsi in un network. 
Dopo un’adeguata formazione, gli specialisti saranno in grado di riconoscere in anticipo gli episodi di violenza subiti dai propri assistiti. A supportare l’iniziativa, con un milione di euro, sarà la casa farmaceutica Menarini di Firenze. 
"Ci siamo chiesti cosa potessimo fare per costruire una maggiore consapevolezza di questa emergenza sociale e abbiamo deciso di sostenere un progetto di educazione dei pediatri unico a livello mondiale" fanno sapere dall’azienda. 
 Il progetto si divide in due fasi: la prima prevede appunto la formazione di circa mille camici bianchi, adeguatamente 'addestrati' a riconoscere e intercettare eventuali segnali di allarme, tracce di violenza e maltrattamento, ma soprattutto disagi inespressi. 
Diventeranno così punto di riferimento per gli altri e  saranno 'angeli custodi' al fianco dei bimbi più indifesi (seconfa fase del progetto)
Secondo un’indagine condotta da Doxa per conto di Telefono Azzurro, nella metà dei casi i bambini sono vittime di violenze e abusi psicologici o fisici, in uno su dieci sessuali. Pochissime le vittime che riescono a chiedere aiuto: uno su cinque fra coloro che subiscono abusi sessuali, uno su tre fra chi è oggetto di violenze. Le richieste di aiuto per abusi sessuali segnalati a Telefono Azzurro attraverso la linea 19696 e il 114 Emergenza Infanzia coinvolgono per lo più vittime di sesso femminile (oltre sei su dieci) e di età inferiore agli 11 anni (oltre quattro su dieci). 

Bambini, 15mila pediatri sentinella: contro gli abusi fisici, psicologici e sessuali serve la rete
"Nella carta di Roma del 2011, documento operativo per la tutela dell'infanzia, uno dei punti era quello di coinvolgere l'industria - spiega Ernesto Caffo, presidente di Telefono Azzurro - Il programma è andato avanti con difficoltà salvo nel percorso italiano. E durante un incontro a New York il nostro è stato definito un progetto pilota". Un progetto di prevenzione, per fermare gli abusi il prima possibile. "La storia che arriva da Napoli ci mostra il silenzio e la difficoltà di intervenire. I pediatri - prosegue Caffo - seguono i bambini fin dai primi momenti di vita e possono far emergere quei casi in cui la famiglia non funziona, segnalandoli o aiutando i genitori a uscirne".
Da qui la necessità di "una rete di supporto che colleghi la realtà ospedaliera alla pediatria locale, coinvolgendo se necessario forze dell'ordine, magistratura, servizi sociali e comunità di accoglienza", spiega Luigi Nigri, responsabile del progetto per Fimp. 

caricamento in corso...
caricamento in corso...