Ed Sheeran, il rosso dei record tra chitarra, umiltà e Il Trono di Spade

13 marzo 2017 ore 16:52, Micaela Del Monte
Ed Sheeran è tornato con il botto. Divide il terzo e atteso album continua a battere ogni record. Ad una settimana dalla sua pubblicazione entra al n.1 della classifica di vendita in Italia sia negli album che nei vinili e la sua “Shape of you”, Triplo Platino, torna al n.1 della classifica singoli (fonte Classifiche Fimi/GFK di oggi). Tutti i 16 brani della versione Deluxe dell’album entrano nella Top 100 Single Digital Chart.

Ed Sheeran, il rosso dei record tra chitarra, umiltà e Il Trono di Spade
Forte del successo di ÷ ("Divide"), anche i precedenti x e + risalgono in classifica posizionandosi rispettivamente al 19° e al 36° posto. Anche in UK l’album è al. n1 e, con oltre 670 mila copie vendute, è già Doppio Disco di Platino, oltre a vantare 9 singoli nella TOP 10 nella classifica dei brani più venduti nella settimana.
Su Spotify ÷ ha battuto il record per il maggior numero di streaming in meno di una  settimana. Le 16 canzoni presenti in ÷ ora hanno raggiunto 300 milioni di stream in tutto il mondo: Ed è il primo nella storia ad accumulare questi numeri. In Italia “Shape of you” è al n.1 su Spotify dove sono presenti tutti i nuovi brani in Top 100.
Su YouTube le canzoni di questo album hanno superato 1 miliardo di views e, sommandole a quelle dei suoi lavori precedenti, il risultato  arriva sopra i 7 miliardi.

Ed Sheeran intanto è già al lavoro sul tour mondiale in partenza dal PalaAlpitour di Torino il 16 e 17 marzo: "Sarà uno show grandissimo - racconta Sheeran a Milano prima di un bagno di folla alla libreria Mondadori e della partecipazione a 'Che Tempo Che Fa' -. Il designer Mark Cunniffe che ha lavorato con Madonna e gli U2 mi ha costruito uno schermo gigante che sovrasta il palco e parte del pubblico, una struttura enorme, curva e mobile mai vista prima". L'ambizione scenografica del tour ha costretto il cantautore ad alzare il costo dei biglietti, spiega, ma i prezzi gonfiati illegalmente del secondary ticketing lo lasciano disgustato: "Basta dire che su Viagogo si trovano biglietti da 300 sterline per un mio concerto benefico del Teenage Cancer Trust per capire come questo sistema sia marcio e malato. La prossima settimana il mio manager sarà al parlamento inglese per parlare di possibili soluzioni al problema". Intanto sul palco Sheeran è ancora un uomo solo con la sua chitarra, fatta eccezione per una traccia in cui sarà accompagnato da un pianista: "Suonare da solo è ancora un grande argomento di conversazione, e avendolo fatto per tanti anni so di poter dare il meglio così".

Intanto Sheeran non smette di scrivere per altre stelle affermate o emergenti (Jess Glynne, James Blunt, Louisa Johnson e Anne-Marie) e pensa al prossimo disco: "Non si intitolerà 'minus'! Ma avrà quel concetto, tradotto in canzoni minimali e ridotte all'osso dopo questo disco più eclettico e 'diviso'". Non solo, Ed ha praticamente "costretto" i produttori de "Il Trono di Spade" a concedergli un cameo nella prossima stagione, l'ultima, della serie. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...