GF Vip 2: Moige vuole sospendere lo show, canale 5 replica

13 ottobre 2017 ore 23:59, Luca Lippi
Il Movimento Italiano Genitori entra a gamba tesa sul GF Vip 2 chiedendo la sospensione. È stata lanciata una petizione online dall’associazione che vede nello show che starebbe raggiungendo, a detta del Moige, una deriva trash incontrollata. Secondo quanto segnala puntualmente TvZap, Dopo la protesta per la doccia hot di Cecilia Rodriguez, il Moige(Movimento Italiano Genitori) torna ad attaccare il Grande Fratello Vip 2 chiedendone la chiusura:“Parte oggi la nostra petizione on line per dare voce ai tanti genitori che dicono basta alla trasmissione del Grande Fratello VIP, un programma trash inaccettabile”.
GF Vip 2: Moige vuole sospendere lo show, canale 5 replica

LE MOTIVAZIONE DEL MOIGE
Il programma ‘Grande Fratello VIP’, in onda ogni lunedì sera su Canale Cinque, è inaccettabile: assistiamo ad ogni puntata ad un’esplosione di indecenza, volgarità e disprezzo. Le telecamere spesso inquadrano scene da evitare in prima serata, lesive della privacy e irrispettose del minore, come nel caso dello scandaloso bidet della Rodriguez in diretta TV. Non mancano accesi litigi, imprecazioni che costano fortunatamente squalificazioni (come quella di Predolin), minacce gratuite (come quella dell’impulsivo Rodriguez ai danni di Bossari) e insulti (come le affermazioni pesanti contro Malgioglio). E’ inammissibile che vengano trasmessi programmi così scadenti, di tale squallore e bassezza culturale, offensivi per la dignità di tutti gli spettatori adulti e minori che siano”. Con questo comunicato il Movimento Italiano Genitori chiede l’immediata sospensione della programmazione dello show.

LA REPLICA DI CANALE 5
È una richiesta assurda per Mediaset. L’azienda ha replicato alla sollecitazione del Moige dichiarando che da parte di Mediaset c’è la massima attenzione a tutte le norme e il rispetto di tutti i principi che regolano la programmazione radiotelevisiva. Questo è inevitabile perché tutta la materia è regolata per Legge. Tuttavia, oltre i vincoli di Legge. Mediaset ci tiene a ricordare al Moige che Mediaset, per prima e di propria iniziativa, ha introdotto già nel 1994 la segnaletica semaforica (i cosiddetti ‘bollini’ verdi, rossi e gialli) che aiuta le famiglie a orientarsi nella programmazione. Non nega la facoltà alle singole associazioni di avanzare perplessità su alcune programmazioni, ma per evitare di vederle esistono due diversi livelli di protezione: il telecomando e il sistema “parental control” cha assicura a ogni famiglia la possibilità di regolare l’accesso televisivo ai minori. 
La pretesa di ordinare o sollecitare la sospensione di una programmazione televisa risulterebbe assurdo quando indiscriminatamente il pubblico ha accesso al mondo di internet dove non esiste alcun filtro e nessun controllo. 

#Moige #Mediaset #GfVip #sospensione

autore / Luca Lippi
Luca Lippi
caricamento in corso...
caricamento in corso...