La storia di Mandy, non-udente commuove e incanta America's Got Talent

13 ottobre 2017 ore 14:54, Micaela Del Monte
Negli ultimi giorni su Facebook ha spopolato il video di Mandy Harvey una cantante arrivata diversi mesi fa alle semifinali di America's Got Talent con la sua "Try". A colpire però, oltre alla splendida voce, è stata la sua storia. Mandy infatti è non-udente da quando ha 18 anni, a causare la perdita dell'udito è stata una malattia che ha colpito il suo sistema nervoso.

La storia di Mandy, non-udente commuove e incanta America's Got Talent
Già prima di perdere l'udito la ragazza, ora 28enne, cantava per passione. Poi la terribile scoperta e la consapevolezza di non poter più continuare a fare quello che la faceva stare bene. Dopo mesi di sconforto però Mandy ha capito che in realtà il suo blocco era solo superficiale e studiando, allenandosi e continuando a cantare è riuscita ad arrivare in alto. La ragazza ha infatti scoperto che esibendosi a piedi scalzi è in grado di sentire le vibrazioni attraverso i piedi riuscendo comunque, in modo alternativo, a sentire la musica e la sua voce. "Dopo aver perso l'udito – ha raccontato– mi sono lasciata andare, ma voglio che la mia vita sia più di lasciarmi andare".

La sua performance ha quindi stupido e commosso tutti, anche il giudice Simon Cowell, famoso per la sua rigidità. Il produttore, che tra l'altro ha creato gli One Directions, ha definito la performance di Mandy Harvey una delle più stupefacenti della storia di America's Got Talent: "Pensavo non mi sarei mai più sorpreso o meravigliato dai concorrenti, e poi arrivi tu: congratulazioni, sei stata ammessa direttamente ai live show".

Il giudice infatti attraverso il Golden Buzz ha mandato direttamente alle semifinali la ragazza senza la necessità fare tutte le audizioni rimanenti e soprattutto senza attendere l'esito degli altri giudici che comunque avevano deciso di premiare la sua performance e la sua tenacia. 
caricamento in corso...
caricamento in corso...