Elezioni ad Asti, è rebus ballottaggio: fra Pd e M5S guerra all'ultima conta

14 giugno 2017 ore 15:19, Americo Mascarucci
Ballottaggio incerto ad Asti dove il candidato del Movimento 5Stelle, in base ad un riconteggio delle schede sarebbe risultato in vantaggio su quello del Partito Democratico. La commissione elettorale si è nuovamente riunita in Tribunale per esaminare i verbali dello scrutinio e ricontare le schede per poter stabilire chi tra Angela Motta del Pd e Massimo Cerruti del Movimento 5 Stelle sfiderà al secondo turno il candidato del centro-destra Maurizio Rasero.
Elezioni ad Asti, è rebus ballottaggio: fra Pd e M5S guerra all'ultima conta

IL CASO - Nelle prime ore di lunedì era andato al ballottagio per soli 13 voti sul candidato grillino, quello del Pd Angela Motta ma da un primo riconteggio delle schede effettuato nella mattinata di martedì era passato in vantaggio Cerruti con addirittura 50 voti di vantaggio. La questione sembrava risolta quando ecco che nel pomeriggio di ieri sarebbero emerse discrepanze sui voti di alcune liste, fatto questo che ha portato ad un nuovo esame delle schede e dei verbali. 
Pare infatti che in un seggio vi sarebbero stati grossolani errori di attribuzione di voti ad alcune liste collegate ai candidati sindaco con il risultato che la Motta si sarebbe vista scippata di una rilevante quantità di voti che sarebbero stati assegnati ad una lista civica.
I controlli sono di nuovo in corso, a porte chiuse: alcuni rappresentanti di lista non sono stati fatti entrare e a seguito del riscontro di nuove inesattezze nella compilazione dei verbali si stanno ascoltando i presidenti di seggio. Al momento tutto rimane sospeso in attesa che la commissione si pronunci in via definitiva, ma data la scarsa differenza di voti non è escluso che chi resterà fuori possa rivolgersi al Tar e chiedere quindi che siano i giudici amministrativi a dirimere la controversia. 
Al di là degli aspetti di natura tecnica e burocratica, il destino di Asti sembra assumere una forte rilevanza dal punto di vista politico se non altro perché potrebbe rappresentare, giudici permettendo, la possibilità di una riscossa per il candidato del M5S dal momento che nelle grandi città nessun candidato grillino è andato al ballottaggio. 
Ma dalle ultime notizie pare che la partita dovrebbe concludersi, seppur per pochi voti, in favore del candidato del Pd.  

#asti #elezioni #ballottaggio

caricamento in corso...
caricamento in corso...