WiFi Italia, così si naviga gratis: le app e come funziona

14 luglio 2017 ore 14:19, Micaela Del Monte
Navigare è diventata per noi una condizione fondamentale, a volte però non ci è possibile a causa dei giga terminati o semplicemente perché il nostro telefono non prende. Le cose però stanno per cambiare, con WiFi Italia infatti sarà possibile conoscere tutti i WiFi liberi disponibili intorno a noi e ai quali possiamo "attaccarci" per navigare senza spendere soldi o GB. 

WiFi Italia, così si naviga gratis: le app e come funziona
L’operatività è ancora a macchia di leopardo e quasi esclusivamente al centro-nord. L’app nata per iniziativa del ministero dello Sviluppo economico, del ministero dei beni culturali e turismo e dell'Agenzia per l'Italia digitale, si inquadra anche negli obbiettivi posti dalla Comunità europea in materia di telecomunicazioni. Tra le prime città pioniere, Roma, Milano, Firenze, Bari, ma anche il Polesine, la provincia autonoma di Trento e l'Emilia Romagna.

L’applicazione WiFi°Italia°It – questo è il nome ufficiale, negli store online bisogna cercare wifi.italia.it – è disponibile per smartphone iOS e Android. Dopo averla scaricata, occorre registrarsi fornendo alcuni dati anagrafici, un indirizzo email e scegliendo una password: poi si possono vedere le reti WiFi pubbliche sul territorio nazionale, localizzare la più vicina con un apposito scanner e connettersi.  L'accesso alla rete avverrà in modalità automatica e trasparente al cittadino: cioè senza che questi si debba nuovamente autenticare. Questo approccio da un lato garantisce semplicità per il fruitore, che ha un unico sistema di accesso automatizzato, dall'altro rappresenta un vantaggio anche per i gestori delle reti federate poiché possono dare accesso ad altri utenti senza dover richiedere nuove registrazioni. Grazie all’app sarà inoltre possibile usufruire di servizi centralizzati o locali quali informazioni, servizi di acquisito biglietti e/o consultazione di contenuti, ecc.

caricamento in corso...
caricamento in corso...