Festa del papà a piedi per lo sciopero dei mezzi pubblici

14 marzo 2014 ore 17:45, intelligo
Autobus, tram e metropolitane fermi il 19 marzo. A confermare lo sciopero nazionale di 24 ore del trasporto pubblico locale sono Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti, Ugl Autoferrotranvieri e Faisa Cisal spiegando che nella riunione al ministero dei Trasporti insieme ai ministri Lupi (Infrastrutture) e Poletti (Lavoro) “sulle problematiche legate al rinnovo del contratto, le associazioni datoriali Asstra e Anav hanno confermato che l’attuale quadro di finanziamento del settore rende possibile il rinnovo contrattuale solo a condizione che esso risulti integralmente autofinanziato”. Per i sindacati “questa posizione datoriale ha impedito qualsiasi possibile sviluppo immediato e concreto del confronto per la ripresa del quale la delegazione governativa ha comunque confermato il proprio impegno ipotizzando un nuovo incontro per fine mese, a valle di ulteriori verifiche interne al Governo”. Fin qui la nota in “tecnichese” dei sindacati. Il dato reale è che per la festa del papà si andrà tutti a piedi. Ecco come, dove e quando si fermeranno i mezzi pubblici (fermo restando il rispetto delle fasce di garanzia). Milano dalle 8.45 alle 15 e dalle 18 a fine servizio; a Roma dalle 8.30 alle 17.30 e dalle 20 a fine servizio; a Torino dalle 9 alle 12 e dalle 15 a fine servizio; a Genova dalle 9.30 alle 17 e dalle 21 a fine servizio; a Venezia dalle 9 alle 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio; a Bologna dalle 8.30 alle 16.30 e dalle 19.30 a fine servizio; a Firenze dalle 9.15 a fine servizio; a Napoli dalle 8.30 alle 17 e dalle 20 a fine servizio; a Bari dalle 8.30 alle 12.30 e dalle 15.30 a fine servizio; a Palermo dalle 8.30 alle 17.30.
autore / intelligo
caricamento in corso...
caricamento in corso...